Home » Turchia, autobomba al tribunale di Smirne. Morti impiegato e agente, uccisi due terroristi
World

Turchia, autobomba al tribunale di Smirne. Morti impiegato e agente, uccisi due terroristi

Attentato con autobomba in Turchia al tribunale di Smirne

Un poliziotto e un impiegato del tribunale sono rimasti uccisi a Smirne, dove è esplosa un’autobomba davanti al Palazzo di Giustizia, e nel successivo scontro a fuoco con la polizia. Due attentatori sono stati uccisi, mentre il terzo è ancora in fuga. I feriti sono undici, tra questi alcuni agenti. A soli cinque giorni dall’attentato di Capodanno a Istanbul, in cui sono morte 39 persone e 65 ferite (la maggior parte stranieri), la Turchia è ancora sotto attacco dei terroristi.

La repressione interna di Erdogan, la sua politica estera interventista con la presenza militare in Siria anti Isis, e il contemporaneo fronte contro i curdi, rende la Turchia particolarmente esposta a ritorsioni terroristiche che potrebbero avere dunque più di una firma. Smirne (Izmir), sulla costa occidentale turca, è una delle città dove si stanno concentrando le indagini legate all’attentato di Capodanno ad Istanbul.

L’autobomba è esplosa davanti all’ingresso riservato a giudici e procuratori al Palazzo di Giustizia. Le forze di sicurezza turche avrebbero fermato l’autobomba e l’assalto dei terroristi nel perimetro esterno del tribunale di Smirne, evitando così che l’attacco avesse effetti ancora più gravi. Dopo l’esplosione tre attentatori sarebbero entrati in azione, aprendo il fuoco all’interno del tribunale.

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com