Home » “Sex and the City”, il terzo film salta, colpa di Kim Cattrall?
Cinema Gossip Spettacolo

“Sex and the City”, il terzo film salta, colpa di Kim Cattrall?

In unʼintervista Sarah Jessica Parker ha annunciato la cancellazione del terzo film di “Sex and the City”

Delusione in arrivo per i fan di Sex and the City. A quanto pare il terzo film sulla saga delle quattro donne in carriera di New York in cerca d’amore era ormai prossimo a entrare in lavorazione, ma il progetto è stato cancellato. Morto per sempre. A confermare la triste notizia è la star Sarah Jessica Parker la quale spiega che la spina è stata staccata. La colpevole dell’improvviso stop sarebbe la collega Kim Cattrall, che interpreta il ruolo di Samantha Jones.
Sarah Jessica Parker, intervistata da Extra e sul red carpet del Gala inaugurale della nuova stagione del New York City Ballet, ha ribadito il concetto: “È tutto finito… Non lo faremo”. Niente Sex and the City 3, quindi.
Le voci erano ri-circolate con l’apertura della New York Fashion Week, a inizio settembre. Il terzo film della saga delle 4 amiche (post serial tv, sulla HBO dal 1998 al 2004 e tutt’ora replicato) sembrava stavolta cosa ancora più fatta.
Dopo i primi due episodi (2008 e 2010), Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha sembravano stare per tornare: la sceneggiatura era già stata presentata ai produttori.
Cosa che non a caso SJP ha sottolineato nell’intervista: “Sono molto triste. Avevamo uno script perfetto, divertente, bellissimo, emozionante. Sono dispiaciuta per noi, per questa storia che non potremo raccontare e soprattutto per il pubblico che questo terzo film ce l’ha chiesto a voce così alta”.
Kristen Stewart/Charlotte ha aggiunto via Instagram il suo, di dispiacere: “Mi spiace davvero. È frustrante non raccontare questa storia, non far tornare in vita i nostri personaggi. Ci restano solo i ricordi… Ma SATC sarà per sempre nei nostri cuori“…
Quale sarebbe il motivo dello stop? Mancano conferme ufficiali, ma Daily Mail TV suggerirebbe che l’interruzione sarebbe stata causata da Kim Cattrall, interprete di Samantha Jones, che avrebbe fatto richieste esorbitanti costringendo la produzione a chiudere. Una fonte ha dichiarato: “L’unica ragione per cui il progetto non verrà realizzato è Kim Cattrall. Tutti non vedevano l’ora di fare questo film, ma Kim ha fatto la vittima e ha avuto l’audacia di dire a Warner Bros che l’avrebbe interpretato solo se le avessero prodotto altri suoi progetti. Ridicolo. Chi crede di essere, George Clooney?”
Mentre i detrattori puntano il dito contro di Kim, l’attrice si è difesa così su Twitter: “Mi sono svegliata in una tempesta di mer..a. L’unica richiesta che io abbia mai fatto era di non fare un terzo film ancora nel 2016”.

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com