Spettacolo World

Ariana Grande, ad un anno di distanza: «Dopo Manchester soffro di stress post traumatico»

Ariana Grande Racconta a Vogue i problemi avuti dopo la strage di Manchester

Ariana Grande si è raccontata in un’intervista all’edizione britannica di Vogue, rivelando gli effetti che ha avuto su di lei l’attentato di Manchester, nel Regno Unito. Non solo lo shock e il dolore per la strage, ma anche sintomi di una vera e propria sindrome da disordine post traumatico.

Il 22 maggio dello scorso anno, la cantante 25 enne aveva tenuto un concerto a Manchester, al quale avevano partecipato soprattutto teenager e bambine. Durante il concerto un jihadista libico si era fatto esplodere, causando la morte di 23 persone ed oltre 250 feriti.

La cantante ne era uscita illesa, ma molto provata dall’avvenimento, tanto che era andata a trovare le sue piccole fan ferite in ospedale e aveva organizzato un altro concerto, One love Manchester, in ricordo delle vittime di quell’attacco terroristico.

Ora, ad un anno di distanza, Ariana Grande rivela di soffrire di disturbo da stress post-traumatico. L’ansia, ha ammesso, è il peggior sintomo. Ogni volta che ripensa a quella notte, la cantante 24enne, ne viene assalita e non riesce ancora a parlarne senza scoppiare in lacrime. «Detesto ammetterlo, ma l’ansia è davvero il segno del trauma», ha spiegato in una lunga intervista su Vogue Uk, «Sento che non dovrei nemmeno parlare della mia esperienza personale perché tante persone hanno sofferto perdite tremende.”

Come riporta Tgcom, la Grande aveva mandato nei giorni scorsi un messaggio di solidarietà alla gente di Manchester, proprio in occasione delle commemorazioni del primo anniversario della strage. “Vi penso tutti i giorni. Vi amo con tutta me stessa e vi mando tutto il calore e la luce che ho da offrire in questa giornata molto impegnativa” aveva scritto su Twitter. Poi ha anche condiviso su Instagram la foto del suo nuovo tatuaggio, dedicato alle vittime dell’attentato: una piccola ape operaia (simbolo della città di Manchester), posizionata dietro l’orecchio sinistro. Il post era accompagnato da una sola parola nella didascalia: “Forever“.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com