Cultura World

Betlemme, decifrato su un anello il nome di Pilato che ordinò la crocefissione di Gesù

La scoperta nel complesso archeologico dell’Herodion vicino Betlemme

Il nome Pilato è stato decifrato su un anello di bronzo ritrovato in scavi effettuati circa 50 anni fa nel complesso archeologico dell’Herodion vicino Betlemme in Cisgiordania.

Come riporta l’Ansa, la decifrazione del nome – subito legato a quello del governatore romano che secondo il Vangelo guidò il processo a Gesù e ne ordinò la crocefissione – è stata resa possibile da un’accurata pulizia dell’oggetto e dopo che l’iscrizione è stata fotografata con una speciale macchina messa a disposizione dei laboratori delle Antichità israeliane.

Sull’anello è stata scoperta l’effigie di un un vaso di vino sovrastata da una scritta in greco tradotto con Pilato. “Quel nome – ha detto il professor Danny Schwartz, citato da Haaretz – era raro nell’Israele di quei tempi. Non conosco nessun altro Pilato di quel periodo e l’anello mostra che era una persona di rango e benestante”.

L’anello – insieme a molti altri oggetti – fu rinvenuto negli scavi del 1968/9, dopo la Guerra dei 6 giorni, condotti da Gideon Forster dell’Università ebraica di Gerusalemme in vista dell’apertura ai visitatori della Tomba e del Palazzo di Erode.

Tags

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com