Spettacolo

Checco Zalone: “Salvini o Di Maio? Già si prendono per il culo da soli”

Checco Zalone in un’intervista a Rolling Stone

Checco Zalone, tornato sulle scene con il suo nome vero, Luca Medici, per realizzare la colonna sonora di «Moschettiere del Re» il prossimo film di Giovanni Veronesi, ha rilasciato un’intervista a Rolling Stone, riportata da Il Corriere. Del suo prossimo film, per ora, si sa poco se non che sarà una storia di immigrazione. “Con tutta la cattiveria e il fascismo che c’è in giro” dice, ma aggiunge anche che non sarà un film politico. “Ho scritto già due canzoni per il film – dice – Una si chiamerà “Se t’immigra dentro il cuore”. 

Parla senza freni Zalone della situazione politica attuale, “Non è più irriverente prendere per il culo Salvini o Di Maio. Già si prendono per il culo da soli. Questa adesso è una società liquida! Far ridere prendendo un personaggio in auge ormai è quasi impossibile, più che altro perché i personaggi forti, i leader, si servono dei nostri stessi media e li sentiamo vicini”.

Poi scherza sulle sue doti canore: “Ho mandato una canzone a Mina e… non ebbi risposta. Si chiamava “L’arteriosclerosi” era per lei e Celentano. Il tema è bellissimo: loro inneggiano all’anzianità e all’arteriosclerosi perché grazie a questo vedono nell’altro una persona sempre diversa e quindi l’amore si rinnova ogni giorno. Mina o non l’ha capita o non l’ha voluta”.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com