Televisione

Mara Venier: “Salvini piace alle donne perchè è godereccio. Barbara D’Urso, vieni a Domenica In”

Mara Venier ospite di Un Giorno da Pecora su Radio 1

Mara Venier è intervenuta ai microfoni di Un Giorno da Pecora su Radio 1, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, parlando della sua rivale in tv, Barbara D’Urso e della situazione politica italiana.

Sul tema dei migranti, Mara ha dichiarato, “Secondo me ha perfettamente ragione Salvini. Non vorrei entrare in qualcosa più grande di me, ma penso bisogna mettere anche dei paletti. I migranti vanno accolti, ci deve esser però la collaborazione di tutta Europa, non può esser soltanto l’Italia”. Poi ha proseguito, ribadendo la necessità di collaborazione da parte di tutti gli Stati europei, “Dividiamoli. O altrimenti si possono dividere anche prima che arrivino qui. Ci deve essere una collaborazione da parte di tutta Europa”.

Continuando a parlare di Salvini, Mara Venier ha spiegato il perchè del suo successo, “Parla con la pancia e arriva alla pancia con le persone. Alle donne secondo me piace perché è ‘godereccio’: pubblica foto mentre fa l’amatriciana, o mangia la Nutella”. Su Berlusconi che si ricandiderà alle europee, “Si, ho sentito – ha detto la Venier-, è giusto, perché non dargli un’altra possibilità? Ad uno con la personalità ed il carattere di Berlusconi fa male non fare nulla, lui deve fare qualcosa”. 

 

 

La conduttrice parla anche della “rivale” Barbara D’Urso, “Ora non sono più Mara, ma la ‘competitor’…M auguro che un programma non possa rompere l’amicizia. Se si è rotta, non era vera amicizia. Tra donne, poi, ci dovrebbe essere sempre una bella solidarietà. Io on ce la farei a stare ogni giorno in tv, ma è la più brava. Barbara è bravissima, la numero 1, ho una grande stima di lei”. Invitare Barbara D’Urso a ‘Domenica In’? “E’ una bella idea, sarebbe bellissimo, e perché no? Barbara, vieni ospite da me, e poi verrò io da te. Sarebbe carino uno scambio, faccio questa proposta: tra donne bisogna esser solidali”.

Mara Venier non si aspettava di essere richiamata alla Rai e racconta, “Questa per me rappresentava una rivincita, soprattutto con me stessa. Mi avevano allontanata dicendomi chiaramente che ero da rottamare. Che io ero ormai vecchia, una cosa che mi ha ferito molto, per cui sono stata male. Ma non ho dato soddisfazione a nessuno. Ci vuole un’educazione, un’eleganza anche nel modo di salutare una signora”. E continua a raccontare di quando fu allontanata dalla tv di Stato, “Persone che ora non ci sono più. Non mi dissero neanche grazie. Il direttore di rete di allora mi disse: ‘Domenica In’ non si fa più, ci vediamo tra una settimana. E non l’ho mai più visto. Dedico a loro il successo di questi primi mesi di Domenica In”. 

A proposito di Sanremo: le piacerebbe condurlo? “Ma io non sono da conduzione in piedi, io funziono seduta, a fare le interviste, nel salotto. E poi alla mia età mi metterebbe un’ansia che non so se riuscirei a sopportare. Però feci un Dopofestival con Baudo e D’Agostino: mi divertì molto”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com