Home » Giampiero Mughini: “Sea Watch non ha più nulla a che vedere con  la politica, è un estremo caso di involgarimento”
Italia News Spettacolo

Giampiero Mughini: “Sea Watch non ha più nulla a che vedere con  la politica, è un estremo caso di involgarimento”

Giampiero Mughini ospite de I Lunatici su Rai Radio2 

Giampiero Mughini è intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta ogni notte dall’1.30 alle 6.00 del mattino.

Come riporta Dagospia, Mughini ha commentato il caso Sea Watch: “Non è più un caso politico, ma un estremo caso di involgarimento. E’ pazzesco che l’Italia tenga lì sul mare quaranta persone tra cui donne e bambini perché per la propaganda politica di una fazione è bene tenere sul mare donne, bambini, persone. Non ha più nulla a che vedere con  la politica questo. E’ delinquenza”.

Sul caso Diciotti: “Andrebbe processato tutto il Governo, non solo Salvini. E’ stata la decisione di tutto il Governo. Salvini ha capito che la cosa è seria e non vuole fare il capro espiatorio. Per questo rivendica che la decisione di far girovagare la Diciotti l’hanno presa tutti assieme. Io confesso che quella decisione aveva un carattere di provocatorietà forse legittimato dal fatto che noi italiani eravamo stati gli allocchi del Mediterraneo. In quel momento capivo che la provocatorietà aveva le sue ragioni”.

Ancora sul tema immigrazione: “La presenza dei migranti in Italia è in una misura irrisoria. In Italia su dieci italiani c’è uno straniero, non esiste nessuna invasione. Bisogna ragionare, non fare slogan propagandistici adatti alla Taverna”.

Sulla sinistra: “Il Pd fa di tutto per apparire al peggio. Non sono d’accordo neppure sull’aria che respirano, c’è un gruppo di pretendenti alla leadership che si combatte l’un l’altro. Il nome di Renzi sembra essere diventato impronunciabile e non capisco perché, io lo ritengo una risorsa per la democrazia italiana. Calenda ha fatto una proposta, molti hanno detto un sì che sembrava più un ni che un sì. L’opposizione come forza politica attiva, vitale e presente non esiste e questa è una tragedia in una democrazia”. 

 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com