Home » Canada, diagnostica un tumore al paziente e inizia con lui una relazione: dottoressa radiata
Cronaca World

Canada, diagnostica un tumore al paziente e inizia con lui una relazione: dottoressa radiata

Diagnostica un tumore al paziente e inizia con lui una relazione

Diagnostica un tumore al paziente e inizia con lui una relazione. Così una dottoressa è finita nei guai. Secondo alcuni referti, infatti, la donna avrebbe approfittato della debolezza di un suo paziente per fare sesso con lui. Theepa Sundaralingam, 37 anni, ha diagnosticato il cancro a un uomo, poi lo ha aggiunto sui social e ha iniziato a scrivergli dei messaggi. I due si sono frequentati arrivando anche a fare sesso in ospedale. Il fatto è accaduto a Toronto, in Canada. L’ormai ex medico non potrà esercitare la professione, perché riconosciuta come manipolatrice di un paziente in stato di bisogno.

Leggi anche: Simula caduta su ghiaccio per farsi risarcire: smascherato così [VIDEO]

Come riporta Metro, l’uomo in tribunale ha ha raccontato di essersi sentito in colpa: «Se avessi detto che avevo fatto sesso con il mio oncologo mi avrebbero detto che ero un latin lover. Ma non sono quel tipo di persona e mi sono sentito in colpa, a disagio ed emotivamente maltrattato. Ero fisicamente emaciato ed emotivamente esposto e la fine di una relazione mi ha sconfitto. Ciò che ha aggravato questo bilancio è stato il suo rifiuto di continuare a fornire assistenza medica».

Avrebbe lasciato il suo caso se non fosse stato possibile andare oltre. Questo in sostanza è quanto denuncia il paziente, condizionato, per questo motivo, nella scelta. Un uomo messo in grave difficoltà poiché in condizione di fragilità emotiva. La donna, riconosciuta colpevole, è stata radiata dall’albo. Inoltre dovrà pagare un risarcimento al paziente.

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com