Home » Chiesto il rinvio a giudizio per Cipollini, maltrattamenti all’ex moglie: “Mi ha afferrato il collo e poi mi ha sbattuto la testa”
Cronaca Sport

Chiesto il rinvio a giudizio per Cipollini, maltrattamenti all’ex moglie: “Mi ha afferrato il collo e poi mi ha sbattuto la testa”

Rinvio a giudizio per Cipollini, l’accusa è di maltrattamenti e stalking

Chiesto il rinvio a giudizio per Mario Cipollini, l’accusa è di maltrattamenti e stalking nei confronti dell’ex moglie Sabrina Landucci. Il pm di Lucca, Sara Polino, ha chiuso le indagini e l’udienza preliminare è stata fissata per il 20 marzo, il reato di maltrattamenti in famiglia prevede dai due ai sei anni di reclusione, la pena per lo stalking va da sei mesi a quattro anni.

I fatti contestati risalgono a fine 2016 e inizio 2017 e secondo l’accusa, l’ex ciclista avrebbe aggredito la ex moglie “con pugni, schiaffi, calci, lesioni e minacce di morte”. Cipollini è anche accusato di minacce nei confronti del compagno della donna, Silvio Giusti, già calciatore di Chievo, Siena e Lucchese. Ma l’episodio più grave secondo l’accusa, sarebbe accaduto il 6 gennaio del 2017. La Landucci, come riporta Il Corriere della Sera, racconta, “Stavo lavorando come ogni giorno nel centro sportivo quando Mario mi ha aggredito davanti a colleghi e clienti. Mi ha afferrato il collo e poi mi ha sbattuto la testa contro il muro. Avevo lesioni, dolore sono dovuta andare al pronto soccorso con 7 giorni di prognosi. Ma più che le ferite a farmi male è stato quel gesto così violento. Ancora oggi sono sconvolta”.

Nella richiesta di rinvio a giudizio si parla anche di frasi minacciose che Cipollini avrebbe rivolto a più riprese all’ex moglie. Tra queste, “Ti spacco tutto, ti ammazzo, sentirai il rumore delle ossa quando si spezzano”. Il matrimonio Cipollini-Landucci venne celebrato nel 1993. Nel 2005 arrivò la crisi con il flirt tra il campione di velocità e la modella Magda Gomes. Il 16 maggio del 2005 la coppia annunciò la separazione.

 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com