Spettacolo

Al Bano ritrova l’armonia con Loredana Lecciso e si prepara ad affrontare l’ambasciatore ucraino

Al Bano e Loredana Lecciso pace fatta per l’armonia familiare

Pace fatta tra Al Bano e Loredana Lecciso.  Nella prima puntata di Live, Barbara D’Urso ha invitato la coppia che dopo anni di scontri ed allontanamenti si è ricongiunta in diretta assieme ad i figli Yasmine e Albano Jr.

A poche ore dal termine del programma, la Lecciso ha pubblicato uno scatto su Instagram che la ritrae con Al Bano , mentre fanno colazione insieme in un hotel di Milano. E’ di poche settimane fa una sua dichiarazione in cui annunciava di aver ritrovato serenità con l’ex marito. Nessun riavvicinamento sentimentale, ma affetto per la famiglia ed i figli nati dal loro matrimonio.

Nei prossimi giorni il cantante di Cellino verrà anche ricevuto dall’ambasciatore ucraino a Roma per chiarire la sua posizione di ‘persona indesiderata’ al governo perché considerati una minaccia per la sicurezza nazionale. 

L’ambasciatore ucraino, Yevhen Perelygin, in un comunicato ha spiegato che l’incontro con Al Bano “serve per spiegare meglio il motivo per cui è pericoloso per gli artisti, soprattutto per quelli molto conosciuti, flirtare con i regimi dittatoriali sanguinari sia che si tratti del Cremlino, della Siria o di altri Paesi. Vorrei fare un tentativo di convincerlo che la tesi propagandistica russa sul ‘ritorno della Crimea nella Russia’ di fatto legittima e incoraggia l’invasione militare russa in Crimea ed in Donbas nonché allontana la pace in Ucraina”.

Come riporta l’AdnKronos, l’ambasciatore sottolinea che i giudizi degli artisti e di altre personalità carismatiche della cultura “influenzano” altre persone e per questo bisognerebbe “approfondire le conoscenze, prima di esprimere il proprio pensiero, sui punti così delicati come, l’inviolabilità delle frontiere e la sovranità degli Stati”.

Accolgo di buon grado l’invito dell’ambasciatore ucraino. Spero così, davanti ad un bicchiere di buon vino, di dimostrare che la musica non ha catene o colori politici, non porta sangue ma libertà, non crea catene ma le spezza. Giunge dove anche le grida più acute e violente non potranno mai arrivare” dice Al Bano. “Ribadisco e rivendico – aggiunge – il mio essere un uomo di pace, di aver sempre e solo cantato la pace e l’amore, senza aver mai svolto alcun ruolo politico in alcuno dei Paesi del mondo in cui sono stato invitato per i miei concerti”.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com