Home » Giancarlo Magalli dovrà rispondere di diffamazione aggravata nei confronti di Adriana Volpe
Cronaca Italia News

Giancarlo Magalli dovrà rispondere di diffamazione aggravata nei confronti di Adriana Volpe

Giancarlo Magalli a processo per diffamazione nei confronti di Adriana Volpe

Giancarlo Magalli dovrà rispondere in tribunale dell’accusa di diffamazione aggravata nei confronti della presentatrice e attrice Adriana Volpe. Lo ha deciso il Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Roma Valerio Savio che ha ritenuto “di dover disattendere la richiesta di archiviazione del pubblico ministero” e di accogliere l’opposizione di Adriana Volpe.

Come riporta Dagospia, il Gip ha depositato l’ordinanza il primo aprile e ha disposto che il pm “entro dieci giorni disponga l’imputazione nei confronti di Magalli”. L’episodio incriminato risale alla trasmissione “I fatti vostri” di Rai 2 del 28 marzo 2017. Adriana Volpe dichiara pubblicamente l’età di Magalli, nato il 5 luglio 1947, e dice davanti alle telecamere “Compi 70 anni a luglio”. Magalli replica piccato. “Pigliatela in saccoccia, ma fatte gli affari tuoi”. Poi aggiunge “Sei una rompi…”.

Dopo infinite polemiche il conduttore scrive dopo alcuni giorni. “Le ho solo detto che è una rompiballe e quello è un fatto, non un insulto. Poi lei ha cercato di farlo passare come un insulto alle donne. Ma io ce l’avevo solo con lei, non con le donne che ho sempre rispettato e che forse si sentirebbero più insultate se sapessero come fa a lavorare da 20 anni…”.

Per il Gip la risposta di Magalli è oggettivamente idonea già sul piano letterale a ledere la reputazione di Adriana Volpe. Quindi, quelle parole allusive sulla sua carriera, pronunciate dallo storico conduttore della Rai, sono idonee a un processo per diffamazione. Il pm entro dieci giorni deve disporre l’imputazione nei confronti di Magalli. 

 

 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com