Home » Emilio Fede condannato: “Avrei indotto sei ragazze alle prostituzione. Mi viene da ridere…”
Cronaca

Emilio Fede condannato: “Avrei indotto sei ragazze alle prostituzione. Mi viene da ridere…”

Emilio Fede condannato, il commento dell’ ex direttore di Tg4:

Confermate in via definitiva le condanne per Emilio Fede e Nicole Minetti. L’ ex direttore del Tg4 è stato condannato a quattro anni e sette mesi. Per il Cavaliere le accuse erano di tentata induzione e favoreggiamento della prostituzione per le serate nella sua villa di Arcore. Mentre per l’ ex igienista dentale la pena è di due anni e dieci mesi, per favoreggiamento della prostituzione. La quarta sezione penale della Cassazione ha quindi dichiarato inammissibili i ricorsi dei due imputati contro la sentenza d’ appello bis pronunciata dai giudici milanesi il 7 maggio scorso. Il processo “Ruby bis”.

Essendo condannata a una pena inferiore a quattro anni, Nicole Minetti può chiedere l’ affidamento in prova. Mentre Emilio Fede dovrebbe scontare la prima parte della pena, alcuni mesi, agli arresti domiciliari e non in carcere. Dopodiché può chiedere l’ affidamento ai servizi sociali. Nei confronti dell’ ex direttore di Tg4, la Procura generale deve emettere un ordine di carcerazione poiché la pensa supera i quattro anni.

Contattato dall’ agenzia Adnkronos, Emilio Fede ha commentato così la sentenza della Cassazione: «Io sono stato condannato perché ho indotto sei ragazze alle prostituzione. Mi viene da ridere. Intanto devo scegliere dove fare gli arresti domiciliari, se a Roma, a Napoli, a Capri o a Milano». Anche il suo avvocato difensore, Maurizio Paniz, ha dichiarato che il suo assistito «andrà ai domiciliari, come è normale per una persona di quell’ età».

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com