Home » Mercato libero dell’energia: gli utenti scelgono sul web
News

Mercato libero dell’energia: gli utenti scelgono sul web

Mercato libero dell’energia:

Secondo i dati emersi dal nuovo monitoraggio di ARERA, l’autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente, agli Italiani piace il mercato libero dell’energia e per scegliere il fornitore prediligono le ricerche sul web.

Il settore vede una continua crescita delle persone che si affacciano al mercato libero per quanto riguarda l’approvvigionamento della corrente elettrica per la casa e l’ufficio, in attesa del passaggio obbligatorio previsto a luglio del 2020, a seguito dell’anno aggiuntivo concesso dal Decreto Milleproroghe.

Secondo gli ultimi dati monitorati, a fine del 2018 sono il 58% delle piccole e medie imprese e il 46% delle famiglie a rivolgersi al libero mercato, con Regioni quali Piemonte, Umbria ed Emilia-Romagna che superano quota 50% anche nel settore residenziale. Dai dati emerge che a prediligere il libero mercato siano soprattutto i giovani, con un’altissima incidenza nella fascia d’età compresa tra i 20 e i 40 anni.

La ricerca rileva come siano in continua crescita anche le società che operano nel libero mercato della corrente elettrica, arrivate a quota 554 unità, contro le 507 del 2017; ben 290 di quest’ultime operano in qualità di rivenditori.

Lo studio pone in evidenza come i canali digitali siano diventati oggi di importanza strategica per il mercato della corrente elettrica, generando un punto di svolta nelle modalità attraverso cui le persone scelgono il proprio fornitore. Un italiano su due oggi valuta le offerte e seleziona il fornitore direttamente online, e il 25% delle ricerche effettuate su Google a tema energetico sono finalizzate alla scoperta di prodotti e servizi specifici quali smart mobility e smart home. Dati che sono destinati ad una sostanziale crescita nel corso dei prossimi anni, con gli italiani pronti a consolidare e incrementare l’utilizzo della rete per confrontare, scegliere e informarsi, tanto che oggi il 59% della popolazione conosce la differenza tra mercato libero e quello regolamentato.

L’elemento principale su cui gli italiani basano la scelta è il prezzo delle offerte, ma non è l’unico, cresce anche la domanda per i servizi connessi al settore dell’energia e per i prodotti innovativi.

Un’attenzione particolare è data finalmente al rispetto per l’ambiente che il fornitore dimostra, proprio come E.ON, tra i principali fornitori di energia in Italia, da sempre in prima linea nel proporre soluzioni energetiche innovative e nel massimo rispetto per l’ambiente, in grado di rispondere alle nuove esigenze dei consumatori e per un utilizzo smart ed efficiente dell’energia.

I dati registrati sull’utilizzo di internet per le finalità legate al mercato libero dell’energia e il potenziale di crescita delle ricerche e utilizzo del web, fanno pensare che l’utilizzo del digitale in questo settore è a un punto di svolta, e avranno sempre più rilevanza le aziende che avranno una visione strategica rivolta al futuro.

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com