Home » Venezuela, arrestato il vice di Guaido: prelevato in auto con una gru [VIDEO]
Politica World

Venezuela, arrestato il vice di Guaido: prelevato in auto con una gru [VIDEO]

Venezuela, vice di Guaido prelevato in auto con una gru. L’arresto shock

Il vice di Guaido che viene prelevato mentre si trova in auto da una gru. La situazione politica in Venezuela raggiunge picchi di assurdità ogni giorno. E così che Edgar Zambrano, vicepresidente dell’ Assemblea nazionale, controllata dall’ opposizione venezuelana, viene tratto in arresto dal regime di Nicolas Maduro.

Lo annuncia il presidente ad interim Juan Guaido, attraverso il suo account Twitter. “Allertiamo il popolo del Venezuela e la comunità internazionale che il regime ha sequestrato Edgar Zambrano”, scrive in un post l’ autoproclamato presidente e leader dell’ Assemblea nazionale. Guaido accusa il Servizio bolivariano di intelligence (Sebin), per il sequestro.

Zambrano aveva appena lasciato la sede del suo partito, quando improvvisamente la sua auto viene circondata dagli agenti dei servizi segreti. Ma quest’ ultimo si rifiuta di scendere dal veicolo, così gli uomini del Sebin avrebbero utilizzato un’ autogru per portalo via verso il carcere di El Helicoide. Lo riferisce il deputato Oscar Rondero, dirigente di Azione Democratica, il partito che si oppone al regime di Nicolas Maduro.

“Sono arrivati ​​all’ assurdità di portarlo via con una gru, mentre era a bordo della sua autovettura, violando tutti i processi e mostrando l’ autoritarismo a cui obbediscono”, afferma Guaidò, secondo cui il regime di Maduro “ha intenzione di disintegrare il potere che rappresenta tutti i venezuelani, ma non ci riusciranno”.

Tutto ciò il giorno successivo alla decisione della revoca dell’ immunità a sette parlamentari dell’ opposizione. Ovviamente i membri dell’ Assemblea Costituente del Venezuela che hanno deciso per la revoca, sono fedeli a Nicolas Maduro. E i parlamentari a cui viene tolta l’ immunità, sono quelli che hanno sostenuto l’ appello di Juan Guaidò, per una rivolta la scorsa settimana, aprendo la strada al processo contro di loro.

Edgar Zambrano, Henry Ramos Allup, Luis Florido, Marianela Magallanes, Simon Calzadilla, Amerigo De Grazia e Richard Blanco sono accusati di “alto tradimento” e “cospirazione” per il loro sostegno alla rivolta del 30 aprile. Per cui, “La loro immunità parlamentare è stata revocata”, ha detto il presidente costituente Diosdado Cabello.

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com