Home » Gran Bretagna, la tv è troppo trash: ospite di un talk show si suicida dopo la puntata. Sospeso il programma
Cronaca

Gran Bretagna, la tv è troppo trash: ospite di un talk show si suicida dopo la puntata. Sospeso il programma

GB, ospite di un talk show si suicida dopo la puntata

In Inghilterra l’ ospite di un talk show si suicida dopo la puntata. Accade anche questo quando i programmi diventano troppo trash. È il caso del Jeremy Kyle Show in onda, fino alla tragedia, su Itv. Una trasmissione modellata sui peggiori reality americani. E così anche sul set di Jeremy Kyle, le famiglie si azzannano in diretta fra tradimenti e figli illegittimi.

Ma non solo, a volte i partecipanti vengono addirittura alle mani, al punto che un servizio di sicurezza era sempre pronto ad intervenire per impedire che le liti degenerassero. Il problema grosso è che lo stesso conduttore spesso aizzava gli animi che molte volte, nel corso delle puntate, arrivavano allo scontro.

È accaduto anche di peggio durante la registrazione di una recente puntata, dove il protagonista Steve Dymond, 62 anni, ha accettato di sottoporsi al test della macchina della verità. Il motivo? Voleva provare allla fidanzata, Jane Callaghan, di non averla tradita. Ma in quello show il lie detector era una presenza fissa che spesso sbugiardava mariti fedifraghi e gravidanze dubbie.

E così anche Steve ha fallito la prova, nonostante si proclamasse innocente e fedele a Jane. Qualche giorno dopo, però, sono iniziati i problemi. Il 62enne non l’ ha presa bene e, in preda alla disperazione, si è tolto la vita iniettandosi un’ overdose di morfina.

Bella giornata di ieri la notizia della morte di Steve, è stata resa nota, il programma di Jeremy Kyle è stato sospeso a tempo indeterminato. Inoltre, tutte le puntate precedenti sono state rimosse dai canali on demand. Ma sui limiti e gli eccessi della tv spazzatura, restano comunque pesanti interrogativi.

Sullo stesso argomento:
Chiara Danese confessa: “Dopo le cene di Arcore ho pensato al suicidio, ma Berlusconi non c’entra…”

Potrebbe interessarti anche:
Gino Paoli, la verità sul tentato suicidio 56 anni dopo: «Ecco perché mi sparai»

Oppure potrebbe interessarti anche:
Paris Jackson tenta il suicidio: la figlia di Michael ricoverata d’urgenza

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com