Home » Il Fatto Quotidiano – Caressa “come Crisantemi della Longobarda”: ecco tutte le gaffes ‘fatali’
Sport

Il Fatto Quotidiano – Caressa “come Crisantemi della Longobarda”: ecco tutte le gaffes ‘fatali’

Il Fatto Quotidiano scrive su Fabio Caressa reo di alcuni strafalcioni televisivi

Uno strafalcione dietro l’ altro per Fabio Caressa nelle varie telecronache e trasmissioni. Il collega Andrea Scanzi le evidenzia in un articolo pubblicato su ‘Il Fatto Quotidiano’. Di seguito ve ne proponiamo alcuni passaggi.

“Questo bell’ omino sempre umile e mai tronfio, convinto tuttora d’ aver vinto da solo i Mondiali 2006, ci letizia da decenni con telecronache per nulla enfatiche e una gradevolezza contagiosa che rammenta da vicino i ricci nelle mutande. Caressa non sbaglia mai e tutto sa. Egli non valuta: sentenzia.

Egli non erra: casomai è la realtà che, stolta e prosaica, non suole adeguarsi appieno al suo Verbo. Autoironico quasi come D’Alema, Caressa ci ha regalato due Profezie totemiche.

La prima: “Il risultatismo (?), ‘no a me mi piace il gioco’ (??). Per esempio adesso, vediamo l’ Ajax (pausa teatrale, come a dire: “Io lo so”), squadra di fenomeni (ironico), vediamo l’ Ajax contro la Juve. Sono curiosissimo di vederla. Magari gioca una grande partita l’ Ajax (eh, magari). Son curiosissimo. Perché è proprio questa divisione qua Ajax-Juventus. I situazionisti (?), cioè quelli che dicono ‘il grande gioco, l’ Ajax’ e la Juventus che è un’ altra cosa: concretezza. Voglio vede’ come va a finire”.

E poi si è visto. La seconda profezia: “Klopp, ragazzi, Klopp rischia di passare alla storia come l’allenatore più esaltato per il gioco e meno vincente della storia”. E qui persino Bergomi (anzi “Beppe”) si è ribellato tipo Kunta Kinte.

Ovviamente, di lì a qualche giorno, Klopp avrebbe condotto il Liverpool alla rimonta contro il Barcellona, confermando che Caressa porta fortuna come Crisantemi nella Longobarda.

Caressa, che a Sky ha forse il ruolo di “mediatore”, nel senso che cerca di risultare a tutti indigesto per far media con la bravura di quasi tutti i suoi colleghi, avrebbe potuto ironizzare per primo su questi suoi errori. Non esattamente.

Pare anzi che abbia chiesto a Sky di togliere dal web i video incriminati. Chissà. Sia come sia, durante Chelsea-Eintracht non è parso ammaccato dalla mitraglia che lo ha zimbellato sui social. Qualche perla: “L’Eintracht ha piacere ad andare ai rigori” (l’Eintracht ha perso ai rigori). “Paciência è un ottimo rigorista e Hinteregger è il calciatore con maggiore personalità, il migliore in campo dell’ Eintracht” (entrambi hanno sbagliato il rigore, eliminando di fatto l’Eintracht). E via così.

Direte: “Può capitare a tutti”. Certo. Se però accade a uno che tromboneggia in servizio permanente, l’errore non te lo perdona nessuno. Anche perché, di profezie così, Caressa ne proferisce a quintali. Per esempio: “Piatek è la riserva della riserva della riserva di Milik in nazionale polacca. Li vale davvero tutti ‘sti soldi?” (fai un po’ te, Fabio). Stagione 2017/18 alle porte: Caressa vede Napoli e Inter un passo avanti alla Juve (ma la Juve non si mostrerà d’accordo). Ottavi dei Mondiali 2018: “L’Argentina eliminerà la Francia” (la Francia ha vinto i Mondiali).

“La Juventus si fermerà tre volte a dicembre. Lo dice l’algoritmo: la Juve va verso il pari contro Fiorentina, Inter e Atalanta” (la Juve ha vinto con Fiorentina e Inter e pareggiato con l’ Atalanta, a dispetto dell’ algoritmo). Agosto 2018: “Io credo che per l’ Inter vedremo nomi grossi: Messi. Il Barcellona deve sostituirlo? Ce ne sono tante di alternative a lui” (come no: il mondo è pieno di alternative a Messi). Sempre quell’ estate: “Il Milan è da scudetto” (e Zingaretti il nuovo Marlon Brando)”.

Potrebbe interessarti anche:
Caressa su Klopp: “Rischia di diventare un perdente” [VIDEO]

Sullo stesso argomento:
Juve-Ajax, Aldo Grasso attacca Caressa: “Toni enfatici e partecipazione esagerata. È un caso…”

Leggi anche:
Caressa risponde alle critiche: “Lo rifarei. Io juventino? Sky investe sulla Champions…”

Oppure potrebbe interessarti anche:
Aldo Grasso attacca Caressa: “Enfasi mai vista. La richiesta di licenziamento è diventata un monumento”

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com