Home » New York Post – Lapo accusato da un amico: “Mi ha molestato durante un’orgia”. Ma il legale smentisce: “Tutto falso”
News World

New York Post – Lapo accusato da un amico: “Mi ha molestato durante un’orgia”. Ma il legale smentisce: “Tutto falso”

Lapo accusato da un amico Travis London

Lapo Elkann è stato accusato da un amico Travis London di essere stato aggredito dopo un orgia a base di cocaina nella sua casa milanese.  Non finiscono i guai per  il rampollo Fiat. A riportare la notizia il New York Post ed il fatto sarebbe accaduto a luglio 2018.

Travis London ha raccontato che era a Milano e dopo aver fatto sesso con Lapo, quest’ultimo avrebbe telefonato a due prostitute transessuali che sono arrivate poco dopo nell’appartamento. Al rifiuto di London, di partecipare all’orgia, una delle trans lo avrebbe aggredito, mentre Elkann avrebbe cercato di zittirlo proponendogli denaro. Travis London ha denunciato il fatto e chiesto un risarcimento di 10 milioni di dollari alla corte federale di Brooklyn.

Un rappresentante di Elkann ha denunciato la causa “infondata”, sostenendo che London ha “perseguitato” Elkann per anni. “Ha intentato questa causa nel tentativo di mettere in imbarazzo Lapo con dettagli truccati”. London sarebbe uno stalker che dal 2014 perseguita Lapo.

Ma London non ci sta e tramite il suo avvocato, Christopher Marston, ha risposto che la negazione del rapporto da parte di Lapo abbia creato un effetto a catena che gli è costato la sua carriera di chef. L’assalto di Milano è stato solo “l’ultimo  di una serie di episodi abusivi, manipolatori, umilianti e dannosi avviati da [Elkann] nel corso di un corteggiamento pluriennale abusivo”, sostiene London, che avrebbe “ampie prove di abusi da immagini, testi, e-mail e altre informazioni”.

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com