Home » Lele Mora a Il Corriere della Sera: “Ho lanciato Peppa Pig ed ho visto Padre Pio”
Spettacolo

Lele Mora a Il Corriere della Sera: “Ho lanciato Peppa Pig ed ho visto Padre Pio”

Lele Mora in un’intervista a Sette de Il Corriere della Sera

Lele Nora ha rilasciato un’intervista a Sette de Il Corriere della Sera in cui ripercorre la sua vita. A partire dalla giovinezza che per lui inizia nel 20015. “Se devo pensare alla mia giovinezza, dico Porto Cervo”.

Mora preferisce non ricordare gli anni dell’infanzia a Bagnolo di Po (Rovigo). Con gli altri bambini impegnati nei tini a schiacciare l’uva e la paura di restare imprigionato. Un incubo che per lui diventerà ricorrente anche di notte, fino agli otto anni.

Nel 1975 apre il primo locale gay a Verona. “Venivano monsignori, politici. La sera tornavo a casa coi sacconi neri della spazzatura pieni di soldi”.

Tra i vari argomenti trattati, Lele Mora ricorda l’intuizione di portare Peppa Pig in Italia. E’ lui che  segnala a Giochi Preziosi il maialino protagonista di un cartone animato visto durante un viaggio in Inghilterra. Proprietario anche di alcuni negozi di giocattoli, alla domanda ‘quanti ne hai’, risponde ‘non ricordo’.

Poi il carcere, 407 giorni interminabili di cui racconta. “In carcere mi appare Padre Pio”. Lele racconta di essersi addormentato mentre vedeva uno speciale di Massimo Giletti proprio su Padre Pio. Di notte, d’improvviso una luce accecante, e si materializza il frate. “Ce la farai” dice con voce roca, esattamente la sua. Padre Pio lo incoraggia a resistere, prevedendo l’imminente scarcerazione. Parla di prove terrene, solo prove terrene per meritarsi il Paradiso. E all’idea di Paradiso Lele si commuove, come si commuove passando di fronte alla casa in Sardegna, dove è tornato di recente con Enrico Lucci al quale dice: “No, non fermarti (…). C’ho messo una vita per farmela, e me l’hanno portata via”.

 

Tags
Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com