Home » Antonella Clerici e la Rai: “Vengo vista come una che deve essere messa da qualche parte, non come un cavallo su cui puntare”
Televisione

Antonella Clerici e la Rai: “Vengo vista come una che deve essere messa da qualche parte, non come un cavallo su cui puntare”

Antonella Clerici parla della sua esclusione dai palinsesti Rai

Antonella Clerici ha rilasciato un’intervista a Il Corriere della Sera in cui ha commentato la sua esclusione dai palinsesti Rai della prossima stagione tv. La conduttrice ha un contratto con la Rai che scadrà ad agosto 2020, ma per ora non le è stato affidato nessun programma. “Prevale il dispiacere che è un sentimento più profondo dell’arrabbiatura. La rabbia si accende e si spegne, il dispiacere rimane. Ho la sensazione che si sia rotto qualcosa”.

La conduttrice continua “Ci sta che un direttore decida di cambiare. Ma qui ci sono anche due aspetti da valutare: c’è un contratto in corso e dovrebbe valere anche quello che uno ha fatto per l’azienda. Sono sempre stata un soldato per la Rai, ho sempre detto di sì, non mi sono mai tirata indietro, anche quando dopo il Sanremo del 2010 potevo permettermi di puntare i piedi. Ma non fa parte del mio carattere e non l’ho mai fatto”.

Antonella ha avuto anche un incontro con la direttrice di Rai1 Teresa De Santis, di cui racconta. “Ci siamo viste a lungo, abbiamo parlato di un emotainment, valutato l’ipotesi di un Sanremo Kids… Ma dall’ultimo colloquio che ho avuto con lei sono uscita con l’idea che non fosse uno scambio di progetti ma di opinioni. Ho capito che vengo vista come una che deve essere messa da qualche parte, non come un cavallo su cui puntare”.

Antonella fa chiarezza anche sulla proposta di condurre le Zecchino d’Oro. “Ma non un progetto complessivo. Non voglio fare da tappabuchi, anche perché non penso di meritarlo. Mi piace giocare in Serie A, non mi accontento dei campetti di provincia. E sono anche stufa di fare come in passato: partivo lancia in resta e mi trovavo da sola con la spada sguainata… Mi sembra comunque strano che non si trovi con 7 sere a disposizione una collocazione per me: significa che non vuoi trovarla. Tra l’altro io non sono in sostituzione di qualcuno, non voglio prendere il posto di qualcun altro”.

La Clerici ammette anche di aver ricevuto proposte da reti concorrenti. “In tanti, ma non faccio nomi. Mi ha fatto molto piacere, come quando stai con un fidanzato che non ti guarda più e incontri persone che ti fanno un sacco di complimenti. Ho ancora un anno di contratto, ma non mi piace ricevere il bonifico mensile senza fare niente: io voglio lavorare. La Rai è la prima scelta, vedremo cosa succederà”.

Seguici anche su Facebook, CLICCA QUI

 

 

 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com