Home » Padova, wedding planner denunciata per il matrimonio da incubo: i dettagli shock
Italia News

Padova, wedding planner denunciata per il matrimonio da incubo: i dettagli shock

Padova, wedding planner denunciata per il matrimonio da incubo:

Wedding planner denunciata per il matrimonio da incubo. È accaduto nel giorno più atteso di L. A. e G. V. Per i due giovani sposi di Vigonza, quello che doveva essere un giorno memorabile, si è invece trasformato in un disastro.

Una giornata da incubo in cui tutto è andato storto, e la ciliegina sulla torta è stata proprio la torta: una torre di 4 piani di plastica ricoperta da un leggero strato di panna. Lo riporta ‘Il Corriere della Sera’. Colpevole del disastro, secondo gli sposi, è una wedding planner di Ferrara, che avrebbe completamente deluso le aspettative di sposi e invitati.

Secondo il quotidiano, le cose sono andate così male quel giorno che alla fine sono perfino arrivati i carabinieri. E ora tutta questa bagarre si è materializzata in una denuncia per truffa finita sul tavolo di un magistrato in procura. Il matrimonio è avvenuto il pomeriggio del 6 luglio al Castello di San Pelagio ma per capire come sia potuto andare tutto a rotoli è necessario partire dal novembre del 2018, quando la coppia inizia a fare i preparativi.

“Abbiamo trovato la wedding planner su internet, ci garantiva un servizio completo con l’ allestimento del banchetto, i fiori, gli inviti, tutto per un valore di 15 mila euro. Abbiamo capito che qualcosa non andava già con gli inviti, spediti tardi, poi c’ era poca chiarezza sulla sede degli uffici della wedding planner ma passava il tempo e non siamo più potuti tornare indietro”.

“Poi abbiamo avuto un problema con il pagamento, tre giorni prima del matrimonio, ci ha detto che o saldavamo tutto o non si sarebbe presentato nessuno al matrimonio, abbiamo dovuto pagare subito quando invece volevamo saldare almeno una parte dopo il 6 luglio, anche a garanzia della buona riuscita della giornata”, racconta la sposa.

La donna ha inoltre aggiunto: “Mi sono ritrovata al banchetto con le pentole sui tavoli con dentro cibo scotto che non avevamo concordato, non c’ era il vino, le tovaglie erano sporche, infine quando ho visto la torta di plastica non ho retto sono scoppiata in lacrime e ho chiamato i carabinieri”.

I militari non hanno potuto fare altro che consigliare a tutti di trovarsi un legale, e così è stato, la coppia si è tutelata con un legale.

Intanto la wedding planner risponde alle accuse. “Dicono solo falsità la coppia ha tergiversato fino all’ ultimo per effettuare il saldo del bonifico, tutto quello che abbiamo fatto era previsto e concordato nel preventivo firmato, la torta di plastica era scenografica per i fuochi d’ artificio, ce n’ era un’ altra, vera, fornita dalla Pasticceria. La giornata in realtà è andata bene, la verità è che quei due avevano problemi di soldi e hanno escogitato questa strategia per ottenere un risarcimento, ci hanno insultati su Facebook, ci hanno diffamati, sono loro che pagheranno noi”.

Sullo stesso argomento:
Festeggiano matrimonio in villa per scambisti: agli invitati regali particolari

Ultima ora:
Ibiza, incidente stradale per Ezio Greggio e la fidanzata. Il conduttore contro i paparazzi

Cartelle esattoriali, bloccato l’invio di 800mila atti: il motivo

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com