Home » Psicosi M49, sentieri deserti e niente pic-nic in tutta la fascia pedemontana
Animali

Psicosi M49, sentieri deserti e niente pic-nic in tutta la fascia pedemontana

Psicosi M49, in Trentino sentieri deserti e niente pic-nic di turisti sui sentieri

È psicosi M49, l’ orso in fuga da un mese, ovvero da quando l’ animale è scappato dal recinto di Casteller. Ancora nessuna traccia di M49 e questo fa evidentemente paura agli abitanti del Trentino Alto Adige, che hanno così cambiato le proprie abitudini.

Addio alle lunghe passeggiate e grigliate nei prati, quindi. Usi e consumi, attività solitamente in voga da queste parti durante le calde giornate estive. Cittadini e turisti, infatti, sono condizionati dal rischio che da un momento all’ altro possa arrivare l’ orso.

A darne notizia è L’ Adige, secondo cui, in tutta la fascia pedemontana della Marzola si incontrano ormai solo le ronde delle guardie forestali. A volte qualche avventuriero arriva in bicicletta, ma si limita a percorrere la strada asfaltata, evitando così di inoltrarsi nelle vie sterrate all’interno del bosco.

Nel frattempo l’ animale si è guadagnato il nomignolo di Papillon, in riferimento alla fuga dal carcere del detenuto francese Henri Charrière. Il ‘latitante’, inoltre, continua a farsi beffa dei suoi cacciatori, continuando a lasciare tracce, dalle impronte sul terreno a una pecora trovata dilaniata, ma evita di avvicinarsi alle zone abitate.

Leggi anche:
VIDEO – Gigantesco yacht si schianta sul molo: panico tra i turisti

A letto presto e sveglia all’alba: l’incredibile scoperta di uno studio

Miss Europa, Giulia Ragazzini: “Rivalità? Dopo la vittoria mi è successo di tutto. Proposta indecente di un cantante famoso”

Clochard tenta suicidio, la polizia lo uccide: è polemica

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com