Home » Lite per un parcheggio: zio e nipote uccisi a fucilate
Cronaca

Lite per un parcheggio: zio e nipote uccisi a fucilate

Zio e nipote uccisi a fucilate dopo una banale lite per il posto auto. Ci sarebbe un terzo ferito. Fermato il killer

È successo a Ucria in provincia di Messina, nella giornata del 15 agosto, quando tre uomini hanno litigato per un parcheggio. Il presunto killer, originario di Paternò, ha sparato contro gli altri due: Antonino Contiguglia, 60 anni, e Fabrizio Contiguglia, 30 anni, rispettivamente zio e nipote.

L’omicidio sarebbe avvenuto intorno alle 21 per una semplice lite che è degenerata in omicidio. Oltre alle due vittime, ci sarebbe un terzo ferito che è stato trasportato d’urgenza all’ospedale perché si trovava in gravi condizioni. I carabinieri sono stati impegnati durante la caccia all’uomo, in quanto quest’ultimo si era barricato in casa.

Alla fine il killer è stato fermato ed il Procuratore di Patti, Andrea Pollonio, ha disposto per il momento il fermo dell’uomo e sarà probabilmente trasferito al carcere di Gazzi di Messina.
Il sincaco di Ucria si è dichiarato sconvolto per la vicenda.

Leggi anche:
Nasce l’azione politica Meridionale, Pino Aprile: “Appuntamento il 24 agosto Grancia”

Chi vince a lotterie diventa più infelice di prima: lo studio

Cagnolino cade dal sesto piano e sfonda il tetto di un’auto: salvo per un miracolo

Fratellini dispersi in mare trovati morti su una scogliera: tragedia in Abruzzo

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com