Home » Bianca Atzei: “Un malore mi ha salvato la vita. Adesso ho un ombrellino nel cuore”
Italia News Televisione

Bianca Atzei: “Un malore mi ha salvato la vita. Adesso ho un ombrellino nel cuore”

Bianca Atzei: “Un malore mi ha salvato la vita”. La cantante racconta i suoi momenti di dramma vissuti a causa di un difetto congenito al cuore

Bianca Atzei ha ritrovato l’ amore al fianco del nuovo compagno Stefano Corti. La cantante sta vivendo un momento particolarmente positivo della sua vita. La sua ultima canzone “La mia bocca”, è tra le più trasmesse in radio. Inoltre, il suo tour estivo l’ ha vista protagonista in giro per l’ Italia.

Tutto questo dopo quattro anni, quando la bella cantante sarda fu colpita da un vero e proprio dramma. Mentre si trovava a Sanremo per partecipare al Festival della canzone italiana, l’ artista ebbe un malore. Da lì l’ operazione al cuore che le ha salvato la vita. A raccontarlo è la stessa Bianca Atzei in un’ intervista rilasciata al settimanale Starbene che, nel numero in edicola, parla del “Concerto del Cuore” dove la Atzei sarà protagonista il 29 settembre, al Teatro Arcimboldi di Milano, in occasione della giornata mondiale del cuore.

“A Sanremo una notte mi sono svegliata molto agitata, avevo la tachicardia ma tutti pensavano fosse l’ansia del debutto. Conclusa la gara la situazione è peggiorata. Dovevo fare le prove per il mio tour ma faticavo a respirare. così sono corsa in ospedale e dopo gli esami ricordo lo sguardo serio del medico. Mi ha detto che avrebbe dovuto operarmi d’ urgenza perché avevo un forame perivalvolare”, racconta la cantante ai microfoni della rivista.

Un difetto congenito dalla nascita che però non aveva mai mostrato sintomi: “In pratica c’ era un foro nel cuore, fra atrio e ventricolo. Di solito si chiude nelle prime settimane di vita, ma nel mio caso era rimasto aperto. Così mi hanno messo una protesi di acciaio, una specie di ombrellino”, rivela la Atzei sul problema che non sapeva nemneno di avere.

Un’ esperienza che l’ ha segnata nel profondo, soprattutto durante quel periodo: “Ho capito davvero cosa significa essere terrorizzata. Avevo paura di non farcela. Ci ho messo un bel po’ a riprendermi, mi sentivo più fragile. Allora mi sono presa tempo e la musica mi ha aiutata”.

Ultima ora:
Scomparsi a Piacenza, la consulente dopo i rilievi a casa Sebastiani: “Come in un film horror”

Scrisse “uno di meno” per Carabiniere ucciso, scagionata la prof: post scritto da un’altra persona

Esce dal carcere e attacca una scuola elementare: 8 bimbi uccisi il primo giorno di scuola in Cina

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com