Home » Amanda Sandrelli a Vieni da Me: “Il teatro è la mia rinascita dopo un lungo dolore”
Televisione

Amanda Sandrelli a Vieni da Me: “Il teatro è la mia rinascita dopo un lungo dolore”

Amanda Sandrelli ospite di Vieni da Me

Amanda Sandrelli è stata tra gli ospiti di Caterina Balivo a Vieni da Me ed ha raccontato aneddoti del suo lavoro e del matrimonio finito con Blas Roca Rey. Sul film ‘Non ci resta che piangere’ girato con Massimo Troisi e Roberto Benigni, racconta. “Sul set c’era un clima bellissimo. Io ero innamorata di Massimo Troisi. Una volta propose a mia madre un film. Feci da traduttore simultaneo, perchè mia madre non capiva il napoletano. Benigni, invece, scherzava sempre e fingeva di corteggiarmi. Si moriva dalle risate con loro”.

Su Luca Zingaretti con cui ha girato Perlasca, racconta. “Forse il film più bello che ho fatto in tv. Una storia bellissima che andava raccontata. Zingaretti mi ha aiutata moltissimo. Mi ha dato delle dritte e consigli  sul mio personaggio perché aveva capito che sentivo il peso della responsabilità. Ho sempre avuto partner molto generosi e intelligenti”.

Amanda Sandrelli oggi è direttrice artistica del Teatro Verdi di Monte San Savino in provincia di Arezzo. L’attrice racconta che la gestione del teatro ha segnato la sua rinascita dopo un lungo momento difficile cominciato nel 2013 anno in cui, dopo 20 anni di matrimonio si è lasciata con il collega  Blas Roca Rey.

In un’intervista di qualche tempo fa a Il Messaggero, l’attrice aveva dichiarato a proposito dell’ex marito. “Non mi ha mai fatto niente. Semplicemente a un certo punto si è accorto di non amarmi più. Dopo vent’anni di matrimonio e due figli, Rocco (che oggi ha 20 anni) e Francisco (14). È stato un dolore immenso. Quando ho chiuso la porta di casa ho capito subito che qualsiasi cosa avessi fatto sull’onda della rabbia, avrei fatto del male ai miei figli. Quindi li ho chiamati intorno a un tavolo e ho fatto quello che mia madre mi ha insegnato a fare: cioè parlare, chiedere aiuto. Ho detto ai ragazzi: lui sarà sempre vostro padre. Ma a me dovete lasciare uno spazio per elaborare il lutto”.

 

Seguici anche sulla pagina Facebook, CLICCA QUI

 

 

 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com