Home » Narcos-phone, il fratello di Pablo Escobar lancia smartphone “protetto dagli hacker e dai governi”
News World

Narcos-phone, il fratello di Pablo Escobar lancia smartphone “protetto dagli hacker e dai governi”

Narcos-phone, il fratello di Pablo Escobar lancia con la sua azienda sul mercato lo smartphone “protetto dagli hacker e dai governi”

Narcos-phone, il fratello di Pablo Escobar lancia smartphone “protetto dagli hacker e dai governi”. Si chiama Roberto Escobar Gaviria, è il fratello del più noto Pablo Escobar, famigerato narcotrafficante colombiano la cui vita ha ispirato serie tv, film e libri, e ora ha lanciato sul mercato Escobar Fold 1. Vedere per credere: si tratta uno smartphone pieghevole che intende competere con gli altri foldable già in commercio.

Il tutto è abbastanza surreale da far pensare a uno scherzo ben architettato, ma in verità la Escobar Inc, società fondata nel 1984 per proteggere e valorizzare gli asset della famiglia, qualche anno fa ha iniziato realmente a investire nel campo della tecnologia e ora sembra aver pronto un prodotto innovativo a un prezzo decisamente aggressivo rispetto alla concorrenza.

Sul sito ufficiale della società, da cui apparentemente si potrebbe acquistare il dispositivo, la cifra riportata è di 349 dollari, ben distante quindi dai prezzi di Samsung Galaxy Fold, Huawei Mate X e Motorola Razr. Per essere così economico, in molti ipotizzano che il livello qualitativo sia più basso rispetto agli smartphone concorrenti e il prodotto sembra un “rebrand” del malriuscito Royola Flexpai (lo avevamo provato un anno fa al CES di Las Vegas).

Lo stesso Escobar spiega la sua strategia, parlando a Digital Trends: «Ho eliminato il passaggio tra intermediari e venditori, in questo modo posso vendere direttamente al consumatore, che può ottenere uno smartphone pieghevole senza spendere migliaia di dollari». Nelle sue parole c’è un chiaro attacco a Samsung che – secondo Escobar – venderebbe un device inferiore al suo dal punto di vista del sistema di piega. «Il mio smartphone non si può rompere – ha proseguito Escobar -.

A differenza di Samsung lo schermo è fatto di una plastica particolare (in verità anche lo schermo del Galaxy Fold di Samsung è di una “plastica particolare”, ndr)». Il Fold 1, però, non promette di essere solo robusto, ma anche sicuro: un sottile strato metallico impedirà le comunicazioni Rfid.

Non è finita qui, perché secondo Escobar il dispositivo non sarà attaccabile dagli hacker tramite Bluetooth e difficilmente sarà raggiungibile dagli strumenti governativi.

Narcos-phone, il fratello di Pablo Escobar lancia smartphone pieghevole

Sul sito si possono inoltre consultare le altre specifiche del Fold 1, che si affiderà ad Android 9.0 e avrà un doppio schermo Amoled da 7,8 pollici. Ci sarà anche una doppia fotocamera, da 20 e 16 megapixel, e il foldable si potrà sbloccare grazie a un sensore per le impronte. Si parte quindi da 349 dollari per la versione da 128 GB di memoria per arrivare a $500 per il modello da 512 GB.

Video sexy
Per promuovere il prodotto Escobar Inc ha usato una serie di video affatto in linea con l’epoca del MeToo e più vicina all’estetica trash che le serie tv sui narcos hanno fatto conoscere agli spettatori di tutto il mondo: belle ragazze, poco o per nulla vestite, che maneggiano il foldable phone con fare ammiccante.

Da parte sua, Roberto de Jesús Escobar Gaviria, 72 anni, soprannominato El Osito («l’Orsetto»”), arriva alla tecnologia dopo una vita che davvero poco ha da invidiare a quelle dei serial, come si legge sulla pagina a lui dedicata da Wikipedia. Co-fondatore e contabile del Cartello di Medellin, fu incarcerato, evase, fu ricatturato, perse un occhio per una lettera-bomba e dopo 10 anni di carcere tornò in libertà.

Nel 2014 fondò la Escobar Inc insieme a Olof K. Gustafsson e subentrò al defunto fratello Pablo nei diritti sul nome. All’inizio di quest’anno ha lanciato una raccolta in crowdfunding con l’obiettivo di ottenere l’impeachment per Trump. Poi ha accusato Elon Musk di avergli rubato l’idea del lanciafiamme lanciata da The Boring Company. E ora l’approdo nel mondo degli smartphone pieghevoli (fonte: corriere.it).

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Dire “juventino” a un arbitro è offensivo: la decisione della Federcalcio umbra su episodio

Torino, cadavere abbandonato su una panchina in Borgo Vittoria

Luca Sardella si racconta: “Ho dormito con i barboni sui Navigli. Il mio sogno è iniziato con una chiamata”

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com