Home » Roberto D’Agostino: “Pamela Prati non è una vittima, era tutto un accordo. Da ragazzo ero violento e balbuziente”
Televisione

Roberto D’Agostino: “Pamela Prati non è una vittima, era tutto un accordo. Da ragazzo ero violento e balbuziente”

Roberto D’Agostino, il fondatore di Dagospia, ospite a Vieni da Me torna a parlare del caso di Pamela Prati

Roberto D’Agostino è stato tra gli ospiti di Caterina Balivo a Vieni da Me ed ha raccontato della sua vita e del caso Pamela Prati. D’Agostino è il fondatore del sito Dagospia che per primo ha scoperto la messinscena del matrimonio della Prati con Mark Caltagirone.

D’Agostino ha raccontato. “Quando lei va ospite per la prima volta in tv a raccontare quella storia mi hanno chiamato dicendomi che era una fregnaccia. Io so che prima di internet, ogni 10 anni, Pamela Prati ha annunciato un marito. Con internet, certi giochini vengono subito sgamati e quando ho parlato con qualcuno mi ha raccontato tutta la faccenda e non era solo la voglia di avere un po’ di pubblicità, ma era una semplice truffa per abbindolare le varie trasmissioni”.

Caterina Balivo gli fa notare che nelle ultime apparizioni tv, Pamela Prati ha raccontato di esser stata raggirata e D’Agostino risponde. “Può dire quello che vuole, ma con le altre due erano d’accordo”.

Roberto D’Agostino ha raccontato anche della sua gioventù. “Da piccolo ero balbuziente fino a 15-16 anni. Altro che timidezza. Un problema che mi ha portato ad essere violento. A chi mi prendeva in giro lo menavo. Poi ho risolto grazie ad un logopedista. Era molto pesante per me. Essere balbuziente ha un lato positivo perché mi ha permesso di stare a casa a leggere tanti libri che hanno fatto bene al cervello…  Sono nato in via dei Volsci a Roma. Una via terribile di San Lorenzo, quartiere che fu bombardato durante la seconda guerra mondiale. Noi bambini giocavamo tra le macerie. San Lorenzo per un ragazzino dell’epoca, con tutte quelle macerie, sembrava di stare dentro un Luna Park. Ma centomila persone hanno perso la vita in quel quartiere”.

 

Seguici anche sulla pagina Facebook, CLICCA QUI

 

 

 

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com