Home » Marco Masini si racconta: “Quando Ambra venne da me con la fascia ‘Ti vorrei’. Ramazzotti? Ci divide solo 1 aspetto”
Spettacolo

Marco Masini si racconta: “Quando Ambra venne da me con la fascia ‘Ti vorrei’. Ramazzotti? Ci divide solo 1 aspetto”

Marco Masini si racconta parlando della sua vita privata e professionale in una intervista rilasciata ai microfoni di ‘OFF’, l’inserto de ‘Il Giornale’

Marco Masini si racconta: “Quando Ambra venne da me con la fascia ‘Ti vorrei’. Ramazzotti? Ci divide solo 1 aspetto”. Il cantautore ripercorre alcune tappe della sua vita privata e professionale in una intervista rilasciata ai microfoni di ‘OFF’, l’inserto de ‘Il Giornale’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Un grande ritorno al Festival…
“Sono contento di essere tornato sul palco di Sanremo che ha dato inizio al mio viaggio. Non è esattamente lo stesso perché nel 1990 partivo dal Palafiori, l’Ariston era in ristrutturazione. Però per me cantare dopo anni sotto una scenografia per quei tempi aliena è come essere nel futuro”.

“Comincia da qui un progetto meraviglioso, mi accompagnano 16 amici, tra cui una ragazza che non è un’amica di vecchia data. Si chiama Rita Bellanza, è stata una concorrente di X Factor. Una ricciolina ventunenne molto brava che secondo me merita tanto spazio, non solo per la bravura ma anche per la storia personale che mi ha raccontato. Infatti la canzone che abbiamo scritto per lei riguarda la sua adolescenza e la sua vita. I duetti nel disco sono con Eros Ramazzotti, Giuliano Sangiorgi, Umberto Tozzi, Luca Carboni, Francesco Renga, Ermal Meta, Nek, Ambra Angiolini e altri. Poi ci sarà il concerto all’Arena di Verona”.

Dopo Sanremo la aspetta una tournée all’estero?
“Abbiamo programmato un tour europeo che toccherà Belgio, Svizzera, Francia e stiamo per chiudere anche con la Germania”.

Come affronta la competizione?
“Al Festival ho sempre cercato di raccontare me stesso senza peli sulla lingua. Ho cominciato a non averli già nel ’93, e questo forse mi ha caratterizzato sin dall’inizio per la ricerca di un linguaggio personale senza limiti. Tanto che poi, spesso, vengono fuori le polemiche. “Il confronto” è una canzone che racconta la storia di tanti uomini. Si comincia sempre da un’autobiografia per cercare successivamente l’identificazione con gli altri. Mi fa piacere competere con i giovani che, spero, rappresentino il futuro. E sono convinto che la musica italiana abbia ancora una strada lunghissima davanti a sé piena di obiettivi da raggiungere”.

Aneddoti off sulla scelta dei cantanti con i quali duetta nell’album?
“Sono amici. Con Eros siamo fratelli, giochiamo insieme nella Nazionale cantanti e ci conosciamo dal 1986. Un disco ricco di collaborazioni. Nei miei momenti difficili si è esposto ed è sempre stato leale, siamo andati in vacanza insieme. Ci divide solo la fede calcistica. Ed essendo un amico ho scelto di duettare con lui in “Disperato”, la mia prima canzone. I pezzi si sono scelti da soli perché ci sono vari episodi che mi legano a tutti questi amici”.

“Per esempio, con Giuliano Sangiorgi eravamo insieme in un locale al compleanno di Francesco Nuti, di cui entrambi siamo grandi fan e che sta attraversando da tempo un periodo non facile. C’era il pianoforte, abbiamo cantato “Ci vorrebbe il mare”, che amiamo tutti e due, ed è venuta esattamente come nell’album, a parte alcuni accessori musicali, strumenti aggiunti, la divisione delle parti e la tonalità”.

“Il primo concerto di Ambra Angiolini è stato al Palaeur quando c’ero io. Lei è venuta da me  indossando la fascia con scritto “Marco ti vorrei” e con lei canto proprio “Ti vorrei”. “Principessa” invece mi lega a Nek, Ermal Meta ha preferito per una questione stilistica “Cenerentola innamorata”. Le scelte che abbiamo fatto sono nate in modo naturale con un aggiustamento di sound ed arrangiamenti. Con Luca Carboni canto “Vaffanculo”, il brano che ha visto nascere la nostra amicizia ed è stato adattato all’ascolto radiofonico di oggi. L’esecuzione è diversa con ognuno di loro”.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
“Mio compagno ha coronavirus”, chiama la polizia 16 volte per punire il fidanzato: nei guai 38enne

Italiano contagiato da coronavirus: sospetti su una cena con un amico appena tornato dalla Cina

Firenze, ladri restituiscono la panchina anti-violenza e lasciano un biglietto: “Scusate, non sapevamo…”

Dove vedere Atalanta-Sassuolo streaming e tv, 25a giornata Serie A

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com