Home » Juventus flop in borsa: bianconeri retrocessi nella Serie B dei titoli. Il motivo
Economia Sport

Juventus flop in borsa: bianconeri retrocessi nella Serie B dei titoli. Il motivo

Juventus flop in borsa: bianconeri retrocessi nella Serie B dei titoli, la decisione del comitato tecnico che gestisce gli indici Ftse Italia

Juventus flop in borsa: bianconeri retrocessi nella Serie B dei titoli. Il motivo. A poco più di un anno dal suo “ingresso in serie A” nell’ indice Ftse Mib della Borsa italiana, l’azione Juventus FC dovrà tornare nella “serie cadetta” dell’ indice Mid Cap (che comprende i titoli a media capitalizzazione). La “retrocessione” a Piazza Affari delle azioni Juventus FC , che ieri hanno chiuso la seduta di Piazza Affari a 0,847 euro con un ribasso del 5,85%, il peggiore della giornata a Milano, non è frutto di una scelta ostile delle autorità di mercato rispetto ai colori bianconeri, ma è il risultato dell’andamento del titolo al listino.

Nell’ ultimo mese l’ azione ha perso il 26,38% e negli ultimi sei addirittura il 35,84%. L’appartenenza del titolo all’ indice principale Ftse Mib è legata alla sua capitalizzazione, cioè al valore complessivo della società calcolato moltiplicando il prezzo di ciascuna azione per il loro numero. Ieri sera questo dato era pari a 1,2 miliardi.

Ma al Ftse Mib possono appartenere solo i 40 titoli con le capitalizzazioni maggiori. Il comitato tecnico che gestisce gli indici Ftse Italia, tra cui il Mib e il Mid Cap, e calcola periodicamente tutte le capitalizzazioni per comporre gli indici non ha potuto fare altro che prendere atto che la capitalizzazione dell’ azione del club bianconero non è più tra le prime 40. Dal prossimo 23 marzo così l’ azione Juventus FC scenderà nella “serie B” di Borsa Italiana, l’ indice Mid Cap.

Juventus flop in borsa: elevato indebitamento

Dietro il ribasso dei titoli del club, secondo gli esperti, c’ è un insieme di fattori. Oltre a questioni legate ai bilanci della società ve ne sono altre di cronaca. Nei mesi scorsi la Juventus ha registrato un elevato indebitamento, rendendo necessario un aumento di capitale che ha depresso il corso a Piazza Affari.

Inoltre l’ epidemia di Coronavirus Covid-19, che ha colpito duramente tutte le Borse, impatta particolarmente sulle azioni del settore leisure (tempo libero) come quelle dei club calcistici perché falcidia i ricavi (le prossime gare di Serie A si giocheranno a porte chiuse) e riduce il merchandising. Il rischio concreto di un annullamento del campionato e delle competizioni internazionali, in caso di infezione di giocatori e conseguente quarantena, ha fatto il resto (fonte: Il Fatto quotidiano).

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
Tossisce in treno e si scatena il panico: macchinista costretto a fermarsi dai passeggeri

Scuole chiuse, ipotesi riapertura 3 aprile: “Un sacrifico che serve e che va fatto”

Coronavirus in Vaticano, primo caso positivo: “Sospesi tutti i servizi ambulatoriali”

Festa della donna, 8 marzo senza cortei: bloccati scioperi e manifestazioni. La rabbia delle femministe

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com