Home » Arisa: “Io estetista esclusa dalle lobby della musica. A 40 anni ho capito una cosa importante”
Gossip Spettacolo

Arisa: “Io estetista esclusa dalle lobby della musica. A 40 anni ho capito una cosa importante”

Arisa da estetista a cantante di successo, il racconto a ‘Il Corriere della Sera’

Arisa: “Io estetista esclusa dalle lobby della musica. A 40 anni ho capito una cosa importante”. La cantante si racconta tra vari retroscena in una intervista rilasciata ai microfoni de ‘Il Corriere della Sera’. Ve ne proponiamo alcuni passaggi.

Non crede abbastanza in se stessa?
«Credo in me stessa ma non credo di essere unica. Penso di essere una cantante brava, ma so che ce ne sono tante altre. Un tempo faticavo anche ad accettare i complimenti, sono una persona tranquilla che fa le sue cose. Certo non un eroe».

Quanto fanno male le critiche?
«Le critiche rimangono sempre più impresse rispetto agli elogi: è un difetto degli esseri umani. Il complimento, l’apprezzamento danno vibrazioni positive ma non lasciano traccia, la critica invece crea sempre un trauma, una cicatrice che rimane. Con il tempo ho imparato ad ascoltare quello che penso io e le persone che mi sono vicine. Non do più retta a chi commenta senza sapere o solo per ferire a spada tratta».

Quando ha deciso che avrebbe fatto la cantante?
«Non l’ho deciso, l’ho fatto. Avevo 3 anni e mezzo quando mi sono esibita per la prima volta a un concorso davanti al pubblico. Ho sempre cantato, per me cantare è una cosa naturale, non l’ho deciso».

Prima dell’occasione di SanremoLab che le ha cambiato la vita faceva l’estetista.
«Lavoro da quando avevo 13 anni. Facevo la cameriera, poi sono stata estetista fino al giorno che mi ha cambiato la vita. A Sanremo mi sembrava di stare in un parco giochi, ho conosciuto persone che un attimo prima vedevo solo in tv, era un sogno, immaginavo studi televisivi enormi e invece era solo un’illusione dello schermo, stavo scoprendo quella realtà che per tutta la vita mi aveva affascinato».

A quasi 40 anni cosa ha imparato?
«Che la vita va vissuta in maniera integrale, ad accettarsi per come si è. Mi definisco generosa, spaventata e tenace. Spaventata perché oggi pensiamo troppo prima di darci completamente: siamo esitanti nell’amore, nei rapporti, nelle amicizie. Abbiamo perso il valore del tempo, pensiamo di avere un tempo infinito, ma la vita è una sola».

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Leggi anche:
Foto e video hard di minori in chat con listino prezzi: scoperta nuova rete degli orrori pedopornografici

Arresti illegali, torture, lesioni, estorsioni, spaccio di droga: intera caserma di carabinieri sequestrata

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com