Home » Pordenone, due operai morti per troppo caldo: la tragedia
Cronaca

Pordenone, due operai morti per troppo caldo: la tragedia

Pordenone, due operai morti per troppo caldo: la doppia tragedia

Pordenone, due operai morti per troppo caldo: la tragedia. L’ondata di caldo che in queste ora ha colpito l’Italia, miete le prime due vittime, due drammi avvenuti a poche ore di distanza. In un cantiere stradale di Rivarotta, vicino a Pordenone, un operaio romeno è deceduto ieri sera dopo un giorno di lavoro sotto il sole, con temperature che oscillavano tra i 34 e 36 gradi.

L’uomo, nato nel 1984 e residente a Verona, dipendente di una ditta della provincia di Padova, da quanto si è appreso era impegnato assieme a due colleghi negli scavi per la posa delle fibra ottica. Verso le 17 di ieri, in via Cornizzai, poco distante dalle fornaci, è crollato a terra. Non dava segni di vita. A Rivarotta i soccorsi sono stati rapidissimi, ma per l’operaio non c’è stato niente da fare.

Potrebbe essere stato un colpo di calore a provocare anche la morte di un operaio di 53 anni, di origine polacca, deceduto ieri pomeriggio nei pressi del canale Navile, alla periferia di Bologna, dove le temperature sfiorano i 40 gradi. Dalla prima ricostruzione, l’uomo era impegnato in alcune attività di bonifica del corso d’acqua e poco dopo avere terminato il proprio lavoro avrebbe avuto un malore e si sarebbe accasciato a terra.

Alcuni colleghi hanno dato l’allarme ma i soccorritori del 118 hanno dovuto registrare il decesso del 53/enne, che abitava nel capoluogo. Per gli accertamenti sono intervenuti i Carabinieri, il medico legale e il personale della Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’Ausl di Bologna. Lo riporta ‘Il Messaggero’.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Leggi anche:
Turismo Estate 2020, Puglia la meta preferita. Scelta vacanze condizionata da Covid: la classifica

Migranti, Di Maio: “È emergenza, dobbiamo distruggere i barconi. Ripartiranno tutti”

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com