Home » Uccidono il padre dopo anni di abusi: tre sorelle rischiano lunga condanna
Cronaca

Uccidono il padre dopo anni di abusi: tre sorelle rischiano lunga condanna

Uccidono il padre dopo anni di abusi: tre sorelle a processo

Uccidono il padre dopo anni di abusi: tre sorelle rischiano lunga condanna. L’episodio è avvenuto a luglio del 2028 in un condominio di Mosca, dove il corpo di Mikhail Khachaturyan, venne ritrovato sulle scale privo di vita. Ad ucciderlo le sue figlie Kristina, Angelina e Maria, all’epoca 19, 18 e 17 anni, pare per vendicarsi dopo anni di abusi e violenze.

Le tre ragazze ora rischiano una condanna fino a quindici anni di carcere. L’uomo, all’epoca 57 anni, venne ritrovato morto sulle scale dopo essere tornato a casa da una clinica psichiatrica e aver torturato le sue figlie, minacciandole con un coltello. Per l’ennesima volta. Come ricorda la Cnn, da anni l’uomo, un eroinomane legato alla mafia russa, abusava di loro, ne controllava i movimenti con un sistema di videosorveglianza e impediva loro di andare a scuola.

E ancora, le umiliava in vari modi anche facendogli mangiare peli di cane raccolti dal pavimento, come racconta il Daily Mail in un articolo del 2018. Kristina, la maggiore, al momento dell’arresto disse alla polizia: «Lo odiavamo e volevamo che sparisse o non averlo mai conosciuto». Una di loro raccontò anche di avere le prove di come il padre l’avesse costretta a compiere atti sessuali su di lui.

Il processo si apre oggi, venerdì 31 luglio, con le due sorelle maggiori che saranno processate insieme. L’ultima, minorenne al momento dell’omicidio, sarà processata separatamente. «Pensiamo che non avessero altra scelta. Il padre ha spinto le ragazze alla disperazione, tutta la loro vita è stata un inferno continuo. Non possono essere paragonate a persone sane, calme ed equilibrate … [le] ragazze hanno sviluppato gravi malattie mentali, tra cui la sindrome da abuso e disturbo post traumatico da stress. Ciò è stato confermato da tutti gli esami nel caso», ha aggiunto uno dei legali delle sorelle, Aleksey Parshin.

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale 

Leggi anche:
Treviso, boom di contagi al Centro di accoglienza: percentuale altissima nei test

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com