Home » In arrivo Hoaxy, il motore di ricerca per tracciare le bufale a breve parlerà anche italiano
Copertina Tecnologia

In arrivo Hoaxy, il motore di ricerca per tracciare le bufale a breve parlerà anche italiano

Parlerà anche in taliano Hoaxy, il motore di ricerca per tracciare le bufale

“Durante le presidenziali americane abbiamo registrato un’impennata delle fake-news, adesso stiamo cercando di portare anche in Europa e in Italia Hoaxy, il nostro strumento per tracciare le bufale online. Vogliamo che diventi accessibile a tutti, ‘open source’. Stiamo facendo del nostro meglio, speriamo accada entro qualche mese”. A parlare è Filippo Menczer, italiano, professore di Informatica e Computer Science all’Università dell’Indiana, negli Stati Uniti. Menczer è a capo di un gruppo di lavoro che si occupa di social media e informazione di cui fanno parte altri due italiani, Alessandro Flammini  e Giovanni Luca Ciampaglia. Hanno creato Hoaxy un motore di ricerca che traccia la diffusione delle ‘fake news’ su Internet.

Il loro obiettivo non è stabilire se una notizia sia vera o falsa ma analizzarne l’andamento sui social network: “Ci occupiamo di diffusione di informazione e disinformazione online dal 2010 – spiega all’ANSA Menczer – costruiamo modelli per capire i meccanismi virali di alcune notizie, come si sono sviluppate, quali sono i profili che le hanno promosse. Non siamo ne’ giornalisti ne’ fact-checker che verificano, ma aiutiamo il pubblico e i media a capire le notizie false, siamo uno dei tanti strumenti nell’arsenale”.Per consultare Hoaxy basta inserire una parola chiave e si ottengono gli articoli sul tema pubblicati da oltre cento siti di bufale americani, riconosciuti come tali da alcune piattaforme di ‘debunking’, quelle cioè che smontano le notizie.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com