Home » Ecco Siempo, lo smartphone per disintossicarsi dai social (video)
Curiosità Tecnologia

Ecco Siempo, lo smartphone per disintossicarsi dai social (video)

Si chiama Siempo, la startup internazionale pronta a lanciare il telefono rivoluzionario che cambierà l’esperienza d’uso

Saggio, discreto, che pensa alla nostra salute psicofisica e alla qualità della nostra vita. No, non si parla di uno psicoterapeuta ma di un modello innovativo di smartphone che arriverà a fine anno. Si chiama Siempo, la startup internazionale pronta a lanciare il telefono rivoluzionario che cambierà l’esperienza d’uso. E aiuterà l’utente a scollare letteralmente la faccia dallo schermo dello smartphone.

Il progetto lanciato su Kickstarter – Si tratta di uno smartphone che crea poche distrazioni, zero fronzoli, spazio alla meditazione e un bottone fisico per mettere in pausa le notifiche. Aiuta a disintossicarci, o meglio, a non farci scippare le giornate dalla concatenazione che ci tiene incollati al display: risolta una questione, e rapiti dal bombardamento di notifiche, passiamo infatti alla successiva senza mai staccare gli occhi e la faccia dal dispositivo. È l’obiettivo di Siempo, un nuovo progetto in fase di crowdfunding su Kickstarter che arriverà alla fine dell’anno.

Le caratteristiche dello smartphone lanciato da Siempo – A molte funzionalità (inviare un messaggio, una nota, creare un contatto in rubrica) si può infatti accedere direttamente dalla schermata di blocco, così da non dover cadere in tentazione. Anche la gestione delle notifiche sembra smart, allineandosi a un altro progetto, quello partorito dalla Rutgers’ School of Engineering del New Jersey. Si possono sospendere nell’insieme o solo per certi contatti per 15, 30 o 60 minuti per riceverle in seguito.

La vita in un telefono  – Anche se l’obiettivo di Siempo è fare in modo che chi lo utilizza se ne sganci prima possibile, il telefono in questione ha connotati di pregio. Un display da 4 pollici protetto da Gorilla Glass, un processore octa-core fino a 1GHz, 8 GB di memoria, batteria da 1.600 mAh con carica veloce, Wi-Fi, Bluetooth, Gps. E una fotocamera su cui non è dato sapere molto. Del resto dentro un telefono c’è davvero tutto. Specifiche piuttosto scarse, a dire il vero, ma che fanno il paio con il nuovo sistema operativo di cui è equipaggiato. A partire dalla schermata iniziale, ridotta all’osso e non piena di icone e di applicazioni, ma aiuta l’utente a fare solo ciò che deve fare chiedendogli “quale sia la sua intenzione”. Et voilà, il telefono che “ci vuole bene” è servito.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com