Home » Rimborsi illeciti, la Regione Lombardia chiede i danni a 28 ex consiglieri: alla Lega Nord il conto più salato
Repubblica.it
Cronaca

Rimborsi illeciti, la Regione Lombardia chiede i danni a 28 ex consiglieri: alla Lega Nord il conto più salato

Rimborsi illeciti, la Regione Lombardia presenta il conto a 28 ex consiglieri

La Regione Lombardia chiede a 28 ex consiglieri regionali 3,4 milioni di euro in totale come danno patrimoniale e di immagine per le ‘spese pazze’, ovvero i rimborsi non dovuti sui quali, in questi anni, sono state aperte inchieste penali e contabili a Milano.

La richiesta è stata formalizzata nel corso del processo che si sta svolgendo a Milano contro 57 tra consiglieri ancora in carica ed ex consiglieri accusati di peculato e, in alcuni casi, anche di truffa. A farla è stata l’avvocata della Regione Antonella Forloni e riguarda i rimborsi degli anni tra il 2008 e il 2012. La richiesta di provvisionale più elevata riguarda l’ex capogruppo della Lega Nord Stefano Galli, cui Palazzo Lombardia chiede 620.783 euro (per lui l’accusa ha chiesto anche una condanna a 6 anni). Per Renzo Bossi, il figlio del fondatore del Carroccio che è stato consigliere tra il 2010 e il 2012, la richiesta è di 57.878 euro (e 2 anni e 10 mesi): tra le tante spese contestate, anche l’acquisto di uno spazzolino e di diversi cocktail.

Per l’ex presidente del Consiglio regionale Davide Boni la cifra è 414.678 euro (oltre a 4 anni di reclusione chiesti dal pm). Secondo l’accusa, Boni avrebbe fatto assumere un suo autista con un contratto annuale di 45mila euro e avrebbe fatto credere alla Regione di vivere ancora a Sabbioneta (Mantova) e da quel Comune di dover raggiungere il Consiglio quando, in realtà, avrebbe trasferito “la sua dimora abituale e il suo domicilio a Milano”.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com