Home » Rogo del camper, la procura ha il nome del killer
Cronaca Italia

Rogo del camper, la procura ha il nome del killer

Vanno avanti le indagini per il rogo del camper dove hanno perso la vita le tre sorelle rom.

L’uomo ripreso dalle telecamere di sorveglianza ha un nome e un volto. Sono i fotogrammi della strage a fornire alla Squadra mobile un identikit preciso. Ha circa trent’anni e, soprattutto, è già noto alle forze dell’ordine: ha precedenti per rapina, furto e ricettazione. Ora, rischia l’arresto per l’omicidio delle sorelle Halilovic, Francesca e Angelica, di 10 e 4 anni, e Elizabeth, ventenne, morte nel rogo. Ma la spedizione punitiva contro la famiglia rom bosniaca è stata messa in atto da più persone. Un commando, composto da almeno tre soggetti che avrebbero cosparso il veicolo di liquido infiammabile e gli avrebbero poi dato fuoco.
La strage avrebbe alle spalle screzi, vendette, tradimenti e interessi economici. Il padre Romano che, con la moglie Mela e gli altri 8 figli, mercoledì notte è riuscito a scampare alle fiamme, ha detto di aver subito minacce. Sua madre, come riporta Il Messaggero, ha dichiarato che la famiglia aveva avuto screzi con i parenti dei tre rom finiti in manette per la morte della studentessa cinese Yao Zhang derubata e poi travolta da un treno mentre inseguiva i ladri vicino al campo di via Salviati, dove gli Halilovic risiedevano. Romano ha parlato di altre intimidazioni, che lo hanno spinto a lasciare l’insediamento. La stessa cosa, però, era successa nel campo de la Barbuta, dove la famiglia aveva abitato. L’ultimo avvertimento, una settimana fa: il camper di nonna Halilovic è stato incendiato. A bordo, però, non c’era nessuno.

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com