Home » ESCLUSIVA BN – Un posto al Sole, intervista a Patrizio Rispo 
Le interviste di BreveNews Spettacolo Televisione

ESCLUSIVA BN – Un posto al Sole, intervista a Patrizio Rispo 

Intervista a Patrizio Rispo di Un posto al Sole

Settimana della cultura a Casalnuovo di Napoli, dove l’amministrazione comunale ha messo a disposizione dei cittadini una serie di eventi per la seconda edizione di Cultweek. Ieri sera, nella splendida cornice di Palazzo Lancellotti, un edificio del 17esimo secolo completamente ristrutturato, si è svolto il concorso letterario “Una città che scrive”,  portato avanti con successo dal presidente del consiglio comunale Giovanni Nappi. Iniziativa che, tra le altre cose, ha favorito il conferimento alla città di Casalnuovo dello “status” di “Città che legge” da parte del Ministero dei beni culturali. Ospite d’onore dell’evento, presentato da Mario Pelliccia, il portiere più famoso d’Italia, ovvero Raffaele Giordano di “Un posto al Sole“. Ruolo magistralmente interpretato da Patrizio Rispo, grandissimo tifoso del Napoli, che ha parlato in esclusiva ai microfoni di ForzAzzurri.Net Brevenews.com.

Da 20 anni “Un posto al Sole” racconta spesso i problemi di Napoli: Camorra, terra dei fuochi, micro criminalità. Eppure, a differenza delle fiction e di alcuni organi di stampa, non ha mai scaturito polemiche. Come si racconta Napoli senza trascendere?
“I problemi ci sono e vanno affrontati, noi lamentiamo anche il fatto che non vengono affrontati veramente come si dovrebbe. Io penso che se c’è la volontà, certe problematiche si possono sconfiggere. La caratteristica di “Un posto al Sole” è quella di raccontare problematiche e fatti veri dando sempre un segnale positivo senza dare adito a polemiche. Le nostre storie finiscono sempre in due modi: o col mettere in ridicolo certi atteggiamenti, o nel suggerirne dei migliori. Cerchiamo di essere educativi sotto questo aspetto. Tra l’altro, Un posto al Sole viene trasmesso in molte carceri italiane dove viene visto da migliaia di detenuti e noi, consapevoli di questo, li mettiamo allo specchio mostrando loro che certi atteggiamenti sono sbagliati. E devo dire che abbiamo ottenuto anche degli ottimi riscontri”. 
A proposito di polemiche ed attacchi a Napoli, tu sei uno che si batte forte sulle potenzialità della città
“Sono sempre stato convinto che Napoli non abbia bisogno di elemosine o aiuti, ma di opportunità”

La famiglia di Raffaele Giordano tratta in casa sua le attualità che vivono quasi tutte le famiglie italiane che vi seguono. Vi sentite un po’ la “famiglia parallela” degli italiani?
“Sì, e siamo anche molto orgogliosi di questo. La cosa che gratifica maggiormente è l’affetto della gente. Non vengo quasi mai trattato come un personaggio della televisione, ma come uno di famiglia. È un affetto reale, del resto sono 20 anni che ogni sera entro nelle loro case attraverso la soap. Si è stabilito un rapporto di confidenza: mi scrivono, mi fermano per strada e si confessano, mi chiedono consigli. È come se avessi una famiglia allargatissima”.

Carmine Gallucci

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com