Home » “Non comprate smartphone cinesi”, l’allarme verso i prodotti ZTE e Huawei
Cronaca World

“Non comprate smartphone cinesi”, l’allarme verso i prodotti ZTE e Huawei

Allarme FBI e CIA: “Non comprate smartphone cinesi”

Rischio di spionaggio della Cina negli Stati Uniti, l’allarme che i vertici dell’Intelligence americana – NSA, FBI, CIA e DIA – hanno inviato nella recente audizione davanti alla Commissione del Senato, riguarderebbe l’acquisto di smartphone cinesi che potrebbero infiltrarsi nella rete tlc Usa, con la possibilità di rubare o modificare informazioni e di fare spionaggio.
In pratica l’allarme riguarda gli smartphone della ZTE e della Huawei, quest’ultima risponde all’allarme degli 007 americani: Huawei è consapevole di una serie di attività del governo degli Stati Uniti che sembrano destinate ad inibire il business della società sul mercato americano. Huawei gode della fiducia di governi e clienti in 170 paesi in tutto il mondo e non pone rischi di cyber security più elevati di qualsiasi altro fornitore del settore tlc, condividendo la catena distributiva e capacità produttive”. La socierà cinese a gennaio ha perso l’accordo con l’americana At&t per la distribuzione del Mate 10 Pro in Usa.
E arriva anche il commento di Zte. “Siamo orgogliosi dell’innovazione e della sicurezza dei nostri prodotti presenti nel mercato statunitense”, ha riferito un portavoce della multinazionale cinese. “Prendiamo sul serio i temi della cybersecurity e della privacy, abbiamo sempre rispettato le leggi e rimaniamo un partner fidato di fornitori e clienti americani. In qualità di società quotata in borsa, ci impegniamo a rispettare tutte le leggi e i regolamenti degli Stati Uniti, lavoriamo con i fornitori di telecomunicazioni Usa con rigorosi protocolli di prova, e rispettiamo i più alti standard di business”, ha concluso il portavoce, facendo riferimento al superamento di “severi test” e all’”adesione ai più alti standard qualitativi”.

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com