Home » Embraco, licenziamenti a tappeto. In arrivo avviso per 500 lavoratori
Economia Italia News

Embraco, licenziamenti a tappeto. In arrivo avviso per 500 lavoratori

E’ muro contro muro tra la Embraco che licenzia 500 operai ed il Ministro Calenda oggi a Bruxelles per incontrare il commissario della concorrenza Vestager

La Embraco, società brasiliana del gruppo Whirlpool punta i piedi e licenzia 500 dipendenti dello stabilimento Riva di Chieri vicino Torino, senza possibilità di ricorrere alla cassa integrazione.
Un atteggiamento di chiusura che manda su tutte le furie il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, oggi a Bruxelles per incontrare il commissario della concorrenza Margrethe Vestager: “Non ricevo più questa genta… questa gente, perché onestamente ne ho fin sopra i capelli di loro e dei loro consulenti del lavoro italiani che sono qua”.
La proposta, da parte del governo, era quella di dare “la possibilità attraverso la cig di cercare una reindustrializzazione che è possibile perché ci sono delle proposte”, spiega il ministro aggiungendo: “Avevano preso questo impegno con me, insieme siamo andati dai sindacati, abbiamo confermato l’impegno e poi hanno incominciato un balletto di retromarcia, di interpretazioni, i loro consulenti, peraltro italiani, hanno incominciato a dire no attenzione, non potete accedere alla cassa”. Oggi inoltre, prosegue Calenda, “gli ho detto vi faccio io una lettera in cui vi garantisco che avete tutti i requisiti per accedere alla cassa, vi rassicuro da questo punto di vista e la risposta è stata no perché abbiamo già annunciato ai mercati che licenziamo e io non li ho voluti incontrare e li ho mandati a casa perché è un modo di fare che è del tutto inaccettabile”.
Replica stizzito il Consiglio nazionale dei consulenti del lavoro: la vertenza “non è stata seguita da nessun iscritto all’Ordine, è in fase di valutazione un’azione legale a tutela della categoria”.
“Atteggiamento incomprensibile e irresponsabile”, tuona il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, mentre la sindaca di Torino, Chiara Appendino, parla di “presa in giro per i lavoratori”.
Tra i lavoratori dell’Embraco di Riva di Chieri c’è tanta delusione e tanta rabbia. “Delusione – spiega all’Adnkronos Michele De Luca rsu della Uilm – perché dall’azienda non ci aspettavamo questo tipo di trattamento e rabbia perché dopo tanti giorni di lotta non siamo riusciti a conquistare nulla”. Gli operai, che nella mattinata di ieri in corteo avevano bloccato la rotonda sulla statale che collega Asti a Torino, si sono radunati in presidio davanti ai cancelli dello stabilimento e hanno prolungato da 4 a 8 le ore di sciopero.

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com