Home » Monica Lewinsky racconta della macchia sull’abito blu: “L’unico modo per uscirne era uccidermi”
News World

Monica Lewinsky racconta della macchia sull’abito blu: “L’unico modo per uscirne era uccidermi”

Monica Lewinsky nel docufilm “The Clinton Affair”

Monica Lewinsky nel docufilm “The Clinton Affair”, come riportato da Huffingtonpost.it, ha rivelato diversi dettagli, rimasti finora taciuti. Come quelli che riguardano le famose macchie, attribuite al liquido seminale dell’allora presidente USA, trovate sui vestiti di lei.

È la stessa Lewinsky a raccontare l’episodio, ricordando che non si era assolutamente accorta di quelle tracce lasciate sul suo abito blu. Ricorda di essere stata chiamata in ufficio con la promessa di ricevere alcuni regali ed effettivamente Clinton le regalò una spilla da cappello e una copia del libro “Foglie d’erba” di Walt Whitman. Successivamente i due si spostarono in bagno dove avvenne il rapporto sessuale che terminò con un abbraccio. Quest’ultimo dettaglio spiega le macchie sull’abito, di cui Monica non si accorse neppure durante la cena. Solo una volta tornata a casa vedendo quegli aloni, la stagista pensò di essersi sporcata con la salsa con cui erano conditi gli spinaci.

La Lewinsky racconta del periodo successivo allo scoppio della scandalo. In un episodio, in lacrime, ripercorre il momento in cui l’FBI le chiese di collaborare alle indagini su Clinton e di diventare un’informatrice. Lei pensò allora di buttarsi dalla finestra: “L’unico modo per uscirne – ricorda ora, a distanza di vent’anni – era uccidermi”. L’alternativa, d’altronde, se non avesse collaborato con l’FBI era quella di finire in prigione: “Per cooperare con loro avrei dovuto monitorare le telefonate, che loro avrebbero ascoltato e registrato, e avrei dovuto indossare una cimice”. “Mi sentivo così in colpa. Ero terrorizzata”.

La stagista ammette che tutta l’ansia di quel lungo periodo era causata anche dal fatto che lei fosse innamorata di Clinton, “Questo documentario mi ha fatto portata in alcune ‘stanze della vergogna’ che ancora ho bisogno di esplorare”, ha affermato. La donna crede che sia arrivato il momento di metterci una pietra sopra, mettere una pietra sopra ad una relazione “che non ha avuto una normale chiusura e che, anzi, è stata demolita nel corso di vent’anni dal comportamento di Bill Clinton”.

 

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com