Home » Lorella Cuccarini: “Le mie riflessioni sono state riportate con toni razzisti assolutamente lontani da ciò che intendevo”
Spettacolo

Lorella Cuccarini: “Le mie riflessioni sono state riportate con toni razzisti assolutamente lontani da ciò che intendevo”

Lorella Cuccarini in un’intervista a Il Corriere della Sera

Lorella Cuccarini ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera in cui chiarisce il suo punto di vista sull’essere ‘sovranista’, e sulle polemiche nate dalle ultime dichiarazioni rilasciate in tv, “Essere strumentalizzati fa parte del gioco. Alcune mie dichiarazioni sono state travisate e sono stata manipolata sul concetto di sovranismo. Faccio un esempio: ospite di Caterina Balivo ho risposto a una domanda sulla tv del passato e ho detto che quella era una televisione artigianale, molto italiana, di cui avevo nostalgia, considerato che la tv di oggi con la globalizzazione e i format esteri è tutta uguale. Questa riflessione ha fatto gridare allo scandalo ed è stata riportata con toni razzisti assolutamente lontani da ciò che intendevo”.

La Cuccarini spiega, dunque, perché si definisce sovranista, “Nel senso che mi rifaccio al primo articolo della nostra Costituzione. («L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.», ndr) I nostri padri costituenti hanno sottolineato questo valore e io ho respirato in giro per l’Italia quest’atmosfera. La sensazione che certe decisioni in politica e in economia volino sopra le nostre teste è chiara a molti. Fa riflettere il fatto che il Parlamento – regolarmente eletto – non sia autonomo nel poter decidere le proprie sorti”.

“Non avremmo mai dovuto cedere la sovranità, prosegue la Cuccarini, l’autonomia del cittadino è un valore importante. Questo è il mio pensiero . E da qui ‘la più amata dagli italiani’ è diventata la terribile sovranista, con un’accezione denigratoria. Ma sono la prima a riderci su, anche se un po’ mi è dispiaciuto”. Lorella spiega, inoltre, di non sentirsi antieuropeista, “Assolutamente no. Quel che ho capito in questo periodo, informandomi, è che l’economia non deve essere separata dall’etica, e dev’essere al servizio del cittadino. Un modello economico per cui la piena occupazione è un problema, trovo sia in contrasto con la nostra Costituzione”.

 

Loading...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com