Home » Live non è la D’Urso, Pupo: “A 35 anni ero indigente, mi aiutò Gianni Morandi”
Televisione

Live non è la D’Urso, Pupo: “A 35 anni ero indigente, mi aiutò Gianni Morandi”

Pupo racconta il prestito di Gianni Morandi che lo salvò in un periodo buio

Pupo è stato ospite a Live Non è la D’Urso ed ha raccontato la sua passione per il gioco d’azzardo che, nel tempo, gli ha creato non pochi problemi. Il cantante ha ricordato un periodo in particolare della sua vita in cui si era ritrovato oberato di debiti e nel 1992 gli venne incontro Gianni Morandi.

Morandi gli prestò duecento milioni delle vecchie lire dando l’opportunità a Pupo di rifarsi una carriera come presentatore. Trascorso parecchio tempo, Pupo riuscì a restituire l’intera cifra durante un concerto con un gesto a sorpresa.

Durante un concerto al Teatro Tenda a Milano davanti a 3000 persone Pupo è salito sul palco e gli ha dato un assegno da centomila euro. “Gianni non mi ha mai chiesto niente, ma avevo bisogno di chiudere un cerchio. Nee avevo proprio bisogno, chiamai Antonio Ricci per organizzare. Morandi era assolutamente all’oscuro“. Morandi è rimasto sorpreso: “Non dovevi Enzo, ci avevo messo da tempo una pietra sopra”. Durante l’intervista con la D’Urso, Pupo ricorda anche che “Morandi è andato avanti tre mesi a chiamarmi e a chiedermi: Enzo, dimmi la verità, questo assegno è scoperto”. Lo showman, ha voluto sottolineare la tristezza del periodo vissuto: “Io non auguro a nessuno di ritrovarsi a venticinque anni ricco e miliardario e a trentacinque indigente. Tutto per colpa mia”.

 

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com