Home » Juve-Ajax, Aldo Grasso attacca Caressa: “Toni enfatici e partecipazione esagerata. È un caso…”
Sport Televisione

Juve-Ajax, Aldo Grasso attacca Caressa: “Toni enfatici e partecipazione esagerata. È un caso…”

Aldo Grasso attacca Caressa nel suo consueto editoriale per Il Corriere della Sera:

Aldo Grasso attacca Caressa. Continua a far discutere la telecronaca faziosa di Fabio Caressa per il match di Champions League Juventus-Ajax. A mettere nel mirino il direttore di Sky Sport, è Aldo Grasso che già in precedenza aveva sottolineato questo aspetto per la gara dei bianconeri contro l’ Atletico Madrid. Ecco quanto scrive il giornalista nel suo editoriale per il ‘Corriere della Sera’:

“«In Italia non avremmo avuto dubbi sulla concessione di questo rigore». Certo, specie se a favore dei soliti noti. Era l’89’ di Juventus-Ajax: Bentancur mette in mezzo, Blind intercetta con il corpo, l’arbitro non assegna il rigore e il telecronista Fabio Caressa s’infuria: «Francamente, tre minuti di recupero sarebbero stati tutti diversi, con quel rigore assegnato. In Italia non ci sarebbero stati dubbi, quello è rigore. Rimango perplesso. Ciò non toglie nulla alla prestazione dell’Ajax, ma il rigore era abbastanza netto». Abbastanza, ma il rigore non c’era. Esiste un caso Caressa? Parrebbe proprio di sì e immagino che a Sky comincino a preoccuparsi. Alla vigilia della partita, in quel suo Club che assomiglia sempre di più a un covo da tv locale, aveva profetizzato: «Sono curiosissimo di vedere questa squadra che tutti dicono essere di fenomeni contro la concretezza dei bianconeri. Ajax-Juventus è questa divisione qua: i situazionisti, cioè quelli che parlano del grande gioco degli olandesi, e la Juventus che è un’altra cosa».

Come nota un fedele lettore del Corriere, «a Caressa andrebbe fatto un monumento pagato da tutti i Bar Sport d’Italia. Per i grandissimi meriti nel tenere alto il nome della categoria degli espertoni». Esiste un caso Caressa? Già la narrazione di Juventus-Atletico Madrid avrebbe dovuto vincere il premio della «peggior telecronaca dell’anno», se solo esistesse: toni enfatici, partecipazione esagerata, tifo in ginocchio. Retorica da puro intrattenimento. A un certo punto dell’incontro, ha iniziato a chiamare per nome i bianconeri: Giorgio, Cri, Moise, Federico…. Su YouTube esistono intere collezioni delle sue gaffe. Ormai Caressa e Bergomi commentano come due amici di vecchia data, si danno di gomito, scherzano, imprecano, trasudano un’appartenenza che è il peccato mortale di ogni telecronaca. Sì, esiste un caso Caressa”, conclude Aldo Grasso.

Sullo stesso argomento:
Aldo Grasso attacca Caressa: “Enfasi mai vista. La richiesta di licenziamento è diventata un monumento”

Potrebbe interessarti anche:
Caressa risponde alle critiche: “Lo rifarei. Io juventino? Sky investe sulla Champions…”

Leggi anche:
Terrorismo, scontri in Irlanda del Nord: giornalista uccisa a Londonderry [VIDEO]

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com