Home » Mahmood dal 25 il tour di Gioventù bruciata: “Parte il giorno in cui si ricorda la liberazione dalla dittatura del fascismo”
Spettacolo

Mahmood dal 25 il tour di Gioventù bruciata: “Parte il giorno in cui si ricorda la liberazione dalla dittatura del fascismo”

Mahmood in partenza col il tour di Gioventù bruciata’ in un’intervista a La Repubblica

Mahmood il vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, ha rilasciato un’intervista a La Repubblica alla vigilia della partenza per l’Eurovision Contest. “A fare una bella figura spero proprio di sì: l’ho cantata talmente tante volte Soldi che se la sbaglio lì sono davvero sfigato”, racconta Mahmood.

Il cantante sta per iniziare, il 25 aprile, anche il tour di concerti con cui presenterà l’album ‘Gioventù bruciata’. “Sono orgoglioso di dare inizio alla mia attività live proprio in questo giorno in cui si ricorda la liberazione del nostro paese dalla dittatura del fascismo. Io credo che bisogna sempre lottare per la libertà. Ognuno nel suo campo. Nel contesto discografico succede che spesso cercano di modellarti per farti funzionare di più sul mercato. Secondo me invece bisogna essere se stessi. Nel passato dell’Italia c’è stata una vera e propria lotta per la liberazione, in quella di oggi bisogna combattere ogni giorno battaglie forse piccole ma secondo me importanti perché la costrizione passa in una maniera più sottile”.

Mahmooh ha avuto un successo inaspettato, tanto che ha scritto di lui anche il New York Times. “Non mi sarei mai aspettato una cosa simile, anche perché i giornalisti sono venuti apposta a Milano per intervistarmi e farmi le foto: sono stati con me una giornata intera! È stato un onore per me portare un po’ del mio mondo negli Stati Uniti, un paese che è sempre stato un mio sogno quando da piccolo ascoltavo Stevie Wonder, Ray Charles, Otis Redding”.

Il cantante rivela anche un aneddoto, ‘Soldi’ il suo brano Sanremese, non parla di soldi. “Dentro c’è rabbia. La mia rabbia più che la tristezza. È un testo molto personale ma io sentivo che dovevo cantarla. Parla di come i soldi possono cambiare i rapporti all’interno di una famiglia: quindi è un po’ il contrario di quello che uno può pensare se ascolta solo il ritornello”. La partecipazione al Festival lo ha anche fatto riavvicinare al padre, che ha risentito. “Sì, mi ha fatto i complimenti”.

 

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com