Home » Cuoco italiano denunciato in Austria: il motivo è incredibile
Curiosità

Cuoco italiano denunciato in Austria: il motivo è incredibile

Cuoco italiano denunciato in Austria: il motivo è incredibile

Un cuoco italiano è stato denunciato in Austria per un motivo davvero incredibile. L’ uomo, mentre veniva multato dalla polizia austriaca, avrebbe usato Google per tradurre “Io pago, ben!” . Ma gli agenti lo hanno portato in tribunale.

Pare che il cuoco guidasse in stato d’ ebbrezza su una strada del Tirolo, quando gli agenti austriaci lo hanno fermato e gli hanno fatto una multa. Non sapendo però parlare né tedesco né inglese, ha usato il traduttore di Google, per comunicare la disponibilità a pagare. A quel punto i problemi. Si, perché i poliziotti hanno interpretato come tentativo di corruzione quella frase.

Il cuoco italiano, residente in Alto Adige, avrebbe scritto sul traduttore “io pago, ben!”, dopo aver ricevuto una sanzione di 900 euro. Dopodiché ha mostrato il telefonino alle forze dell’ordine. Ma sul noto traduttore di Google è apparsa la frase: “io pago bene”.

Una risposta interpretata come un tentativo di corruzione. Così gli agenti, dopo la multa e il ritiro della patente, hanno anche denunciato il guidatore, che adesso dovrà difendersi davanti al tribunale di Innsbruck.

Potrebbe interessarti anche:
Ossessionato dalla gelosia: spoglia la moglie per sentire “Odore di maschio”. Nei guai 29enne

Sullo stesso argomento:
Tragedia a Vercelli, pitbull aggredisce due sorelline: bimba di 18 mesi in gravi condizioni

Leggi anche:
Lele Mora si racconta: “Maradona si nascondeva da me quando spariva. Ho pagato per le mie colpe. Su Corona e Berlusconi…”

Oppure potrebbe interessarti anche:
Maria Grazia Cucinotta e l’inizio della sua carriera: “Il pianto di mia madre fu la mia fortuna, da lì cominciò tutto…”

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com