Home » Il caso Pamela Prati-Mark Caltagirone diventa un film: trailer la settimana prossima. I dettagli
Gossip

Il caso Pamela Prati-Mark Caltagirone diventa un film: trailer la settimana prossima. I dettagli

Il caso Pamela Prati-Mark Caltagirone diventa un film:

Pamela Prati-Mark Caltagirone diventa un film. Il tormentone della stagione televisiva, che ha generato dibattiti e tenuto banco in tutti i salotti della tv, diventa un film, o meglio, un cortometraggio. A realizzarlo ci ha pensato Gianni Ippoliti, giornalista, conduttore e autore televisivo Rai.

Il trailer sul caso Pamela Prati-Mark Caltagirone sarà presente come evento speciale alle giornate internazionali del cinema lucano di Maratea dal 23 luglio. Sarà l’ attore Massimo Di Carlo a ricoprire il ruolo del promesso sposo più ricercato d’ Italia mentre l’ emergente Fabiana Latini vestirà i panni della showgirl del Bagaglino.

Pamela Prati-Mark Caltagirone diventa un film. Il film avrà per titolo ‘Mark Caltagirone, una storia italiana’. A tal proposito, ne parla lo stesso Gianni Ippoliti in un’ intervista rilasciata ai microfoni di Novella 2000.

Gianni, com’ è nato il progetto che ha portato alla realizzazione del cortometraggio?
«Il corto è nato da una semplice considerazione: Barbara d’Urso è andata in vacanza ed era necessario assicurare un prosieguo a un fatto così avvincente che ha coinvolto emotivamente tutti gli italiani. Dopo sei mesi di trasmissioni televisive sulla vicenda, bisognava continuare quel racconto ricco di capovolgimenti e inaspettati colpi di scena che non poteva morire improvvisamente per l’ arrivo dell’ estate e della conclusione di alcuni palinsesti. Ecco, quindi, che ho pensato di trasformare l’ intero accaduto in un film».

Cosa significa produrre un film in modo indipendente?
«Non è certamente semplice produrre una pellicola indipendente, ma la rapidità di esecuzione può rappresentare quell’ arma in più vincente. Per mettere in piedi tutto il meccanismo produttivo di un film ci vuole, senza dubbio, del tempo e molto denaro, ma se c’ è un’ idea forte alla base con un racconto unico e lineare e personaggi robusti, allora il corto può realizzarsi con pochissimo budget e in tempi brevi».

Il mondo dei cortometraggi sta subendo la stessa crisi di idee che sta mettendo in difficoltà il nostro cinema?
«Assolutamente no! Spesso il nostro cinema è la trasposizione filmica di quello che vediamo in televisione. Il primo produttore cinematografico italiano è proprio la televisione e, quindi, quasi tutti i principali personaggi di trasmissioni e fiction tv si mettono alla prova come attori di film per il cinema. Il cortometraggio, invece, non ha bisogno di celebrità perché se l’ idea di base è vincente, può ottenere successo anche se i protagonisti sono degli emeriti sconosciuti. Inoltre, il corto ti dà la possibilità di realizzare immediatamente l’ ispirazione perché non è condizionato né vincolato ai dettami della televisione».

Da giornalista e conduttore di successo a regista. Come nasce questa sua passione?
«Avendo girato molti spot per campagne sociali tra cui quelli per la Polizia di Stato e per l’ Autority della Privacy, il passaggio al corto è avvenuto in maniera quasi naturale. Anche in uno spot come nel cinema ci vuole un’ idea forte ed efficace, motivo per il quale, spesso, mi è capitato di realizzare dei corti concependo un’ idea legata alla strettissima attualità».

In qualità di autore ha scoperto e lanciato molti volti noti del jet set…
«Avendo cominciato 43 anni fa e avendo scritto e condotto molte trasmissioni televisive, chiaramente mi è capitato di utilizzare personaggi che per me erano vincenti e funzionavano e che poi, ovviamente, hanno continuato questo percorso per conto proprio. Ancora oggi quando mi incontrano molti di loro mi ringraziano con affetto. Molti, ma non tutti…».

Sullo stesso argomento:
Pamela Prati si sfoga: “Ho deciso di trasformare questo dolore. A breve vi svelerò alcuni nomi e un’iniziativa”

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Loading...
ForzAzzurri.net

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Read more
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com