Home » Ariana Grande: “Attentato Manchester e morte del mio ex mi hanno segnato. Ci sono cose che non riuscirò mai a dire”
Spettacolo

Ariana Grande: “Attentato Manchester e morte del mio ex mi hanno segnato. Ci sono cose che non riuscirò mai a dire”

Ariana Grande: “Attentato Manchester e morte del mio ex mi hanno segnato”. L’intervista a Vanity Fair

Ariana Grande: “Attentato Manchester e morte del mio ex mi hanno segnato. Ci sono cose che non riuscirò mai a dire”. Con i suoi 161 milioni di follower, è la regina di Instagram, seconda solo a Cristiano Ronaldo (177), ma è soprattutto una delle stelle della musica internazionale. Ariana Grande, attrice, cantante e autrice, a ‘soli’ 26 anni ha già dovuto affrontare grosse sfide nella sua vita.

Prima di un suo concerto a Manchester il 22 maggio 2017, ci fu un attentato dove persero la vita 23 persone. Inoltre, lo scorso 7 settembre, è morto per overdose il rapper Mac Miller (vero nome Malcolm James McCormick), suo collaboratore ed ex fidanzato.

La sua partecipazione al Festival Coachella ha riportato alla sua mente il ricordo dell’ ex fidanzato. La popstar statunitense ne ha parlato ai microfoni del settimanale Vanity Fair, dove si è lasciata andare a profonde confessioni in una lunga intervista di cui vi proponiamo alcuni passaggi.

“Non frequentavo i festival, non mi interessava. Ma la prima volta che sono capitata a Coachella è stato per una performance di Malcolm, un’ esperienza davvero incredibile. Ci sono tornata, e continuavo a pensare a lui… Elaborare ciò che è successo in così poco tempo mi ha fatto andare fuori di testa. Non ricordo bene quei mesi, ero sempre triste e ubriaca e non ho idea di come mi sia ritrovata con dieci canzoni pronte. Credo che questo sia il primo album (“Thank U, Next”, uscito l’8 febbraio ndr) in cui sto capendo che non posso più rimandare la necessità di essere semplicemente me stessa”.

L’ artista, però, è stata presa di mira sui social. Secondo alcuni, in quanto ex fidanzata, Ariana Grande avrebbe dovuto “salvare” dalla droga Mac Miller. “Infamare e accusare una donna per l’ incapacità di un uomo di controllarsi è un grande problema, per favore smettiamola. Le persone commentano ma non conoscono le lotte, l’ amore, la stanchezza. Non hanno idea di quante volte lo avessi avvertito che poteva succedergli qualcosa di grave. Ho combattuto questa battaglia per anni”.

Infine, chiosa sul ricordo della grande tragedia di Manchester, quando un terrorista si fece esplodere, provocando 23 morti ad un suo concerto. La cantante ha incontrato i sopravvissuti, organizzando un grande evento per raccogliere 25 milioni di dollari e aiutare le vittime della tragedia. “Sono orgogliosa del fatto che siamo stati in grado di raccogliere molto denaro, alla fine però questo non ha riportato indietro nessuno. C’ è ancora molto da elaborare e di cui probabilmente non riuscirò mai a parlare”, conclude la popstar.

Sullo stesso argomento:
Ariana Grande, ad un anno di distanza: «Dopo Manchester soffro di stress post traumatico»

VIDEO – Pastore tocca seno di Ariana Grande al funerale di Aretha Franklin: costretto a scusarsi

Ultima ora:
Sparano e uccidono 2 mamme durante il corteo: tragedia alla protesta ‘no armi’

Colpita da un uccello sulle montagne russe: terrore al luna park [VIDEO]

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com