Home » Albano: “Il Sud ha pagato a caro prezzo l’Unità d’Italia. Ora portate la Tav!”
Italia News

Albano: “Il Sud ha pagato a caro prezzo l’Unità d’Italia. Ora portate la Tav!”

Albano: “Il Sud ha pagato a caro prezzo l’Unità d’Italia”. Dalla Puglia a Bruxelles, il cantante pugliese alza la voce e reclama più infrastrutture al Meridione ricordando la Storia.

Albano: “Il Sud ha pagato a caro prezzo l’Unità d’Italia. Ora portate la Tav!”. “Mi rivolgo a tutti i componenti dell’Europa: fateci sentire veramente europei a livello degli altri europei. Non penso di chiedere molto. Non sono solo, siamo noi del Sud che abbiamo questa specie di ribellione e questa richiesta umana: vogliamo viaggiare alla stessa velocità di tutti gli europei, perché europei lo siamo anche noi, di fatto, di diritto e di scelta”.

La richiesta è stata rilanciata qualche giorno fa dall’associazione “L’isola che non c’è” di Latiano (Brindisi) e probabilmente sarà discussa dal neo presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. Albano sembra essersi preso in carico una delle questioni più ardue e complesse del paese, la rivalutazione e lo sviluppo del Mezzogiorno.

Ricorda a voce alta la causa di questo processo inverso e controverso del Sud rispetto al Nord: “Con Sassoli ci sarà “un incontro – dice Al Bano – per spiegare quello che serve per far funzionare il Sud. Non ha fatto niente di male il Sud. Si è aggregato, ha pagato a caro prezzo l’Unità d’Italia e continua ancora a pagare. Facciamo in modo che questa Italia sia veramente unita e il treno, come il sangue nelle nostre vene, ha bisogno di viaggiare con lo stesso tipo di velocità”, è quanto riportato dal giornale” Europa Today”.

E ricorda con nostalgia e amarezza il suo primo viaggio verso Nord: “Ricordo il mio primo viaggio a Milano, era il 5 maggio del 1961, – racconta il cantante pugliese – il treno era quello che era, profumi di ogni tipo perché era strapieno di persone che come me andavano a cercare un futuro migliore. Molti lo hanno trovato, e tra quelli anche io. Ritornando dopo tanti anni ho notato che niente è cambiato su quella linea.

E allora mi chiedo: è possibile che il Sud rimanga sempre e solo Sud abbandonato? Si ricordano di noi per pagare le tasse, per votare, ma quando poi devono sviluppare qualcosa di importante per il nostro sud, c’è qualcosa che si inceppa nel meccanismo.

Noi vogliamo viaggiare alla stessa velocità, come si viaggia da Milano a Roma, da Venezia a Roma, da Torino a Roma. Abbiamo diritto di partire da Lecce e viaggiare alla stessa velocità”

Leggi anche:
Al Bano: “Sanremo? Con me alla conduzione faremo il botto. Vedo solo una donna al mio fianco…”

Bido parla di papà Al Bano: “Mi piace la sua semplicità, l’umiltà, la gentilezza. Se gli chiedono aiuto, non si tira mai indietro”

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com