Home » Claudio Santamaria, Tutto il mio folle amore: “Racconto un uomo che decide di fare i conti con i suoi sentimenti”
Cinema

Claudio Santamaria, Tutto il mio folle amore: “Racconto un uomo che decide di fare i conti con i suoi sentimenti”

Claudio Santamaria racconta Tutto il mio folle Amore

Claudio Santamaria è al Festival di Venezia per presentare fuori concorso la pellicola ‘Tutto il mio folle amore’ di Gabriele Salvatores. Interpretato assieme al giovanissimo Giulio Pranno, Valeria Golino e Diego Abatantuono, il film sarà nelle sale dal 24 ottobre.

La pellicola racconta di un uomo che gira mezza Europa come cantante alle sagre ed ai matrimoni ed all’improvviso si ritrova a confrontasi con il figlio autistico 16enne che non aveva mai conosciuto. Santamaria intervistato da La Repubblica, ha raccontato qualcosa del suo personaggio. “Imita Modugno, un Modugno della Dalmazia. Mi è venuta l’idea e l’ho suggerita a Salvatores per dare una connotazione specifica fisica ed estetica al personaggio…. Questo ruolo mi ha anche dato l’opportunità di cimentarmi con il canto… I grandi artisti sono così, li vedi in tv e ti sembra che facciano tutto con facilità, ma poi se devi rifarlo tu, capisci quanta bravura ed impegno c’è dietro…”.

L’attore ha poi raccontato nel dettaglio il suo ruolo, quello del padre. “Interpreto un uomo che si è chiuso ai sentimenti, girando sempre per cantare ai matrimonio e dopo aver lasciato 16 anni prima una donna incinta. Sente che è arrivato il momento di fare i conti con questi sentimenti dopo essersi ritrovato il figlio che si era nascosto sul retro del pick up. Lui che a sua volta era stato abbandonato dal padre, si confronta con se stesso ed affronta questo viaggio tra attraverso le terre dell’Istria, la Slovenia, la Croazia alla ricerca di un modo per comunicare col figlio”.

 

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com