Home » Lecce, arrestato per violenza sessuale su una bambina di nove anni: “Aveva una maglietta sconcia”
Cronaca Italia News

Lecce, arrestato per violenza sessuale su una bambina di nove anni: “Aveva una maglietta sconcia”

Lecce commerciante arrestato per violenza sessuale

Francesco Perrone, 71 anni, un commerciante di Trepuzzi in provincia di Lecce è stato arrestato per violenza sessuale. L’accusa è di avere palpeggiato una bambina di nove anni nel retrobottega del suo minimarket in paese.

Come riporta il Quotidiano di Puglia, il commerciante avrebbe palpeggiato la piccola per poi regalarle gomme da masticare, salutarla con un bacio sulla guancia e raccomandandosi di non dire nulla alla mamma. Questa la ricostruzione dell’accusa.

La violenza sulla piccola è avvenuta lo scorso due luglio. Gli inquirenti per oltre due mesi hanno svolto le indagini senza tralasciare nulla, persino l’interrogatorio dell’indagato come chiesto dallo stesso Perrone. L’uomo, però, ha finito per aggravare ulteriormente la sua posizione, quando ha raccontato come si erano svolti i fatti, ma soprattutto dopo essersi giustificato accusando la bambina di indossare una maglietta che ha definito ‘sconcia’.

La ricostruzione dell’accusa, aggravata dalle sue stesse dichiarazioni, dice che verso le otto del mattino la bambina andò a comprare un pacchetto di salviettine in quel negozio. Con lei c’era una cliente che, sentita dai carabinieri, ha confermato i commenti contestati al commerciante sull’abbigliamento della bambina. Appena questa donna andò via, e nel retrobottega si è consumata la violenza con la scusa di sistemarle i vestiti ed il costume.

Il giudice per le indagini preliminari Giulia Proto nell’ordinanza di custodia cautelare, ha rilevato. “Così come stigmatizzato dal pubblico ministero, merita di essere evidenziata l’espressione utilizzata dall’indagato che parla di magliettina ‘sconcia’ indossata dalla minore”. Termine che i giudici hanno ritenuto del tutto inadeguato alla descrizione dell’abbigliamento di un minore.

Rientrata a casa, la piccola ha raccontato tutto ai genitori che si sono recati prima nel minimarket e poi hanno sporto denuncia. La bambina è stata poi interrogata alla presenza di una psicologa ed ha confermato quanto accaduto.

 

LEGGI ANCHE: Prato, prof indagato per violenza sessuale su un minore di 14 anni

 

Tags
Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com