Home » Nancy Brilli: “Alcune vedono gli uomini come preda per la sistemazione. Dovremmo imparare un aspetto”
Gossip

Nancy Brilli: “Alcune vedono gli uomini come preda per la sistemazione. Dovremmo imparare un aspetto”

Nancy Brilli, gli uomini e non solo l’attrice è intervenuta ai microfoni de ‘I Lunatici’, fornat radiofonico in onda sulle frequenze di Rai Radio2

Nancy Brilli: “Alcune vedono gli uomini come preda per la sistemazione. Dovremmo imparare un aspetto”. L’attrice è intervenuta ai microfoni di  Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dal lunedì al venerdì dalla mezzanotte e trenta alle sei del mattino.

Nancy Brilli ha parlato un po di se: “Il mio rapporto con la notte? Dipende, in genere di notte lavoro, quando sono a teatro. Ma anche quando non lavoro non è che dormo tanto. Leggo moltissimo, anche se dicono che non bisogna farlo. Sarò a teatro anche la notte di Capodanno, con lo spettacolo ‘A cosa servono gli uomini’. Saremo al Quirino, a Roma. Uno spettacolo molto divertente, molto adatto anche a Capodanno. Ci sarà da divertirsi. A che servono gli uomini? Si capisce alla fine dello spettacolo. Gli uomini servono. Servono a collaborare…”. 

Sul Natale: “Tranquillo. Familiare. Col pesce, i pacchetti aperti, mio figlio, la mia nipotina. Molto molto tranquillo”.

Sull’anno e il momento delle donne: “Sono accadute tante cose quest’anno, anche abbastanza inaspettate. Tutti questi movimenti, c’è come il rinfocolarsi di un femminismo. Ce n’era bisogno. Le donne per prime devono rendersi conto di valere, devono rimettere a posto la loro autostima. Dobbiamo farci rispettare, meritiamo il rispetto, dobbiamo averlo tutte a mente”.

E ancora: “Se noi sappiamo di dover essere rispettate, non consentiamo a nessuno di trattarci come non è dovuto. E gli uomini hanno imparato qualcosa credo…Soprattutto quelli che facevano un po’ troppo. Il #metoo? C’è stato un momento in cui sembrava una caccia alle streghe. Poi si è ridimensionato, ma ha insegnato qualcosa. Tanto anche ai ragazzi, ai giovani. E’ stato argomento di conversazione anche tra di loro. Comunque ha smosso delle idee, ha sottolineato delle situazioni. E’ stato importante”.

Le colleghe arriviste“Ci sono alcune persone che ancora non vogliono e non sanno fare gruppo. Parte tutto dal vedere l’uomo come preda per la sistemazione. Io mi becco questo così mi sistemo. Se la guerra è questa tutte le altre sono nemiche. Se invece io mi sistemo perché sono brava e valgo, l’essere nemiche non esisterebbe più. Dovremmo imparare a fare più sorellanza”. 

Sul film ‘Compagni di scuola’. “Che rapporto ho con il personaggio di Federica? Sono fiera di aver fatto quel film, secondo me è il più bello di Carlo. E’ una vena che non ha più voluto tirar fuori, non so perché. Una risata cattiva. C’erano anche degli sceneggiatori super, Benvenuti e De Bernardi erano straordinari. E lui fu bravissimo a dirigere gli attori. Registi capaci veramente di dirigere gli attori non ce ne sono tantissimi. Lui è uno di quelli. Ricordi del set? Eravamo un bel casino. Tanti poi sono diventati pezzi da 90. Carlo ha avuto l’intuizione di prendere tutti un attimo prima che diventassero pezzi da 90. Eravamo tutti pronti a fare qualcosa di importante. Fu una bellissima occasione per tutti”.

Sui suoi follower su Instagram: “Ci sono dei followers che sono fissati con i miei piedi, io ho i piedi piccoli, vogliono le foto dei miei piedi, numero 36. Però sono sempre molto carini. Non sono mai aggressivi, credo siano molto romantici. Non danno nessun fastidio”. 

Seguici anche su Facebook. Clicca qui per diventare fan della nostra pagina ufficiale

Ultima ora:
“Diamo un calcio a Salvini”: polemica per lo striscione delle calciatrici di Ancona

Modena, 17enne in coma etilico: gli amici lo riprendono con smartphone

Sentenza Cassazione su cannabis, De Magistris esulta: “Finalmente! Quando ero pm mi comportavo così…”

Kazakistan, aereo precipita con 100 persone a bordo: è strage

Jetcost, Milano e Napoli tra le Città d’Europa più ambite dai turisti: il dato

La profezia di Nostradamus sulla Regina Elisabetta: ecco quando morirà la monarca

Loading...
ForzAzzurri.net

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com